🇮🇹 "Daedalus: dal lancio a Flight e oltre..."

:it: Traduzione italiana di “Daedalus: from launch to Flight and beyond…” scritto da Darko Mijic nel blog IOG


Daedalus: dal lancio a Flight e oltre…

Daedalus ha fatto molta strada dal suo debutto con Cardano nel 2017. E come Cardano cresce ed evolve, così farà il nostro portafoglio full-node

img

Come portafoglio ‘ufficiale’ di Cardano (insieme al browser e all’offerta mobile di Yoroi) Daedalus offre una ‘finestra sul mondo’ di Cardano. Mentre esteriormente la sua UI può sembrare proprio come una ‘app’, è naturalmente un client full-node. Ogni istanza di Daedalus è un nodo live connesso alla rete Cardano. Ogni istanza esegue il protocollo di consenso Cardano Ouroboros e gioca la sua parte nel successo della rete Cardano. Questo permette a Daedalus di operare in modo completamente privo di fiducia senza fare affidamento su alcun server ospitato a livello centrale.

Questo rende anche Daedalus un prodotto altamente complesso, dal momento che integra e dipende da componenti cardanici fondamentali e dal codice base di Cardano. Oltre che un portafoglio, Daedalus è una “console” per la blockchain di Cardano.

Daedalus è stato lanciato nel 2017 con il lancio della mainnet di Cardano. Ha offerto un innovativo portafoglio GUI con funzionalità di prevendita di riscatto dal primo giorno dell’esistenza della rete Cardano. A quel tempo, era comune lanciare una criptovaluta con portafogli CLI. Daedalus ha offerto un’interfaccia grafica (GUI) fin dall’inizio e un’esperienza utente molto migliore dello standard industriale. Ha avuto la sua parte di problemi, naturalmente, riflettendo l’immaturità e le carenze del primo codice di Cardano. Con il reboot di Byron, abbiamo completamente ricostruito il codice. Questo ha avuto un impatto corrispondente su Daedalus, fornendo un prodotto molto più robusto e affidabile.

Cardano ha fatto molta strada dal 2017, e soprattutto dal reboot di Byron. Siamo passati da un sistema federato a un sistema decentralizzato proof-of-stake, con migliaia di pool attivi gestiti da una comunità appassionata. Ora abbiamo lo staking e la delega, con una produzione di blocchi completamente decentralizzata. Abbiamo anche lanciato il nostro programma di successo Daedalus Flight, portando nuove funzionalità alla rete principale in anticipo per i power user per aiutarci a testare e iterare. Più recentemente, abbiamo aggiunto la capacità nativa del token e la registrazione del voto di Project Catalyst. Presto entreremo nell’era dei contratti intelligenti. È stato un viaggio incredibile e abbiamo appena iniziato.

Questa crescente funzionalità sulla blockchain ha portato ulteriori sfide, creando un ambiente di prodotto con una complessa rete di interdipendenze. Il corrispondente impatto tecnico e di risorse rende ogni nuovo sviluppo particolarmente impegnativo. Quindi, mentre evolviamo l’offerta, è sempre più importante che ci concentriamo sulle capacità fondamentali, assicurandoci anche di migliorare l’integrazione della “voce del cliente”.

Sondaggio della comunità

All’inizio di quest’anno, abbiamo raggiunto la comunità con un sondaggio completo per aiutarci a mappare il panorama e tracciare il nostro percorso, sia in termini di miglioramenti a breve termine che di strategia di prodotto a lungo termine.

In totale, abbiamo avuto 5.544 risposte. Stiamo pubblicando il rapporto qui. --daedalus-survey-iframe–

Vi incoraggiamo a immergervi nei dati. I risultati ci hanno fornito alcune preziose intuizioni, che continuano a informare il nostro approccio strategico allo sviluppo del prodotto. Il sondaggio mostra un alto livello di soddisfazione generale (valutazione media di 4,2 su 5). Il sondaggio ha anche identificato alcuni chiari punti dolenti. È stato anche chiaro che, mentre i delegati sono soddisfatti delle loro scelte, il sistema di classificazione è un punto dolente significativo per i piccoli operatori di pool.

I dati del sondaggio hanno anche alimentato una serie di sessioni di ideazione per seguire, scavare più a fondo e identificare una serie di aree specifiche di miglioramento. I primi classificati per desiderabilità sono stati:

  1. Un sistema di classifica più semplice e più facile da capire che sia più inclusivo e classifichi la maggior parte delle stake pool, e che non dipenda dall’ammontare dello stake da delegare come input.

a. Il nuovo sistema di classifica sarà configurabile, permettendo agli utenti di bilanciare più facilmente le loro scelte di delega tra pool consolidati e saturi (con ricompense prevedibili) accanto a pool meno consolidati e più piccoli con le loro ricompense potenzialmente più grandi (ma meno affidabili).

b. Incoraggiare e promuovere i server SMASH curati dalla comunità per fornire diversi criteri di selezione dei pool, ad esempio, pool piccoli e promettenti, pool da paesi in via di sviluppo, pool di beneficenza o mission-driven, pool verdi ed ecologici, ecc.

c. Esaminare la fattibilità di avere calcoli di classifica importabili e curati dalla comunità.

  1. Portafogli di delega / delega multi-pool - la possibilità di delegare un portafoglio a diversi pool e la possibilità di condividere i portafogli di delega.
  2. Più informazioni sulla delega, e sull’uso di Daedalus in generale, attraverso una migliore UX e contenuti.
  3. Più dettagli sulle ricompense guadagnate e una migliore rappresentazione grafica.
  4. Una completa visualizzazione ed esportazione delle ricompense guadagnate per epoca a fini fiscali e contabili sia in Daedalus che in un file CSV esportabile.

Altri cambiamenti suggeriti per il futuro includono: l’abilitazione delle comunicazioni tra SPO e delegati; una migliore creazione e ripristino del portafoglio con impronte digitali del portafoglio; più conversioni fiat/crypto per la visualizzazione dei saldi del portafoglio; una versione mobile e leggera; e un aiuto migliore. A lungo termine, i miglioramenti che si stanno esaminando includono un portafoglio multivaluta; un migliore feed di notizie; e più versioni multilingue.

Informazioni e intuizioni della comunità

I risultati del sondaggio sono stati una fonte preziosa di informazioni. Tutti questi suggerimenti sono stati presi pienamente a bordo e tenuti in debita considerazione. Negli ultimi mesi, l’attenzione del team si è concentrata sulla capacità di base dei token nativi, insieme alla funzionalità per supportare il voto in Project Catalyst, il supporto del portafoglio hardware e altro ancora. E con i contratti intelligenti di Alonzo dietro l’angolo, ogni team dell’azienda continua ad essere molto concentrato sulla capacità di base di Goguen. Tuttavia, il team di Daedalus sta ora finalizzando il suo approccio ai miglioramenti di Daedalus con gli specialisti di UX e UI. Questo deve essere chiaramente inserito nel contesto delle priorità ingegneristiche in corso e del lavoro del team di ricerca (che sarà condiviso presto) su elementi come premi, tariffe e parametri.

Date queste interdipendenze, alcuni elementi presentano sfide significative. Allo stesso modo, abbiamo identificato una serie di “vittorie rapide”. Convocheremo ulteriori sessioni di consultazione e ideazione a luglio di quest’estate - compresa l’esplorazione di idee su un modello di sviluppo più collaborativo - per controllare alcuni dei successi rapidi ed esplorare le sfide più sfumate con la comunità che Daedalus è qui per servire.