🇮🇹 "Donazioni in criptovaluta per finanziare un centro di innovazione in Ruanda per aiutare i bambini"

:it: Traduzione italiana di " Cryptocurrency donations set to fund innovation hub in Rwanda to aid children" scritto dalla Fondazione Cardano


Donazioni in criptovaluta per finanziare un centro di innovazione in Ruanda per aiutare i bambini

14 luglio 2021, Kigali: Migliaia di bambini in Ruanda riceveranno presto aiuto da Save the Children, ma da una fonte insolita - la criptovaluta.

Tradizionalmente la riserva dell’élite tecnologica, Save the Children in Ruanda ha intrapreso un nuovo progetto che mira a garantire che i guadagni associati alla blockchain raggiungano i bambini più vulnerabili del mondo.

Il progetto, istituito in collaborazione con la Fondazione Cardano, è l’ultima impresa per l’agenzia umanitaria che guarda alle nuove criptovalute per aiutare ad aumentare le donazioni.

Save the Children in Rwanda può ora raccogliere fondi nella criptovaluta di Cardano, ADA, avendo installato un servizio di conto gestito che permette alle donazioni ADA di venire direttamente al progetto senza intermediari.

Questi fondi vengono investiti in imprese sociali africane con un impatto comprovato su bambini, famiglie o giovani. Oltre 22.000 ADA, per un valore di quasi 30.000 dollari, sono stati donati attraverso il sistema in poche ore dal suo lancio.

Save the Children in Ruanda ha recentemente lanciato Kumwe Hub per riunire l’innovazione e gli investimenti di impatto in tutta l’Africa, con la blockchain centrale per entrambi. Progetti come i registri accademici per i bambini che attraversano le frontiere, ID digitali per i rifugiati, e meccanismi di prestito per gli esclusi finanziariamente, sono tutti in fase di sperimentazione attraverso il progetto.

Una delle loro prime iniziative, “MicroWorks”, ha impegnato i giovani rifugiati disoccupati a guadagnarsi da vivere attraverso la raccolta di dati AI con i loro telefoni cellulari per il pagamento. È il primo di molti progetti pilota pianificati che utilizzano sia la tecnologia che l’innovazione per risolvere alcune delle più grandi sfide che i bambini e i giovani di oggi devono affrontare.

Il progetto è l’ultima iniziativa di valuta digitale di Save the Children, che è stata la prima ONG globale ad accettare criptovalute. L’organizzazione ha accettato donazioni Bitcoin dal 2013, in risposta al tifone Haiyan che ha colpito il sud-est asiatico e devastato le Filippine, e ora può accettare più criptovalute come donazioni dal suo widget portafoglio criptovalute.

Maggie Korde, direttore nazionale di Save the Children in Ruanda, ha detto che questo è un nuovo terreno per i bambini in Ruanda:

“Attraverso Cardano, Save the Children in Rwanda ha ora un piatto iniziale della criptovaluta ADA che possiamo distribuire a progetti per i bambini. Ma ci sono anche innumerevoli possibilità attraverso la blockchain, in primo luogo per avere un impatto diretto sulla vita dei bambini attraverso iniziative come i registri scolastici digitali e in secondo luogo per aumentare la nostra efficienza e trasparenza come organizzazione”.

Ettore Rossetti, Senior Advisor di Save the Children, ha detto che questo è un nuovo percorso emozionante per l’organizzazione:

“Al di là dei contributi in criptovaluta, e se la tecnologia blockchain potesse essere utilizzata per rendere le catene di approvvigionamento più efficienti, le transazioni più trasparenti e porre fine alla povertà nel mondo attraverso un reddito di base universale decentralizzato come una forma di voucher incondizionati in denaro? Questo sarebbe un sogno a cui vale la pena di aggrapparsi. Dalla nostra fondazione più di 100 anni fa, Save the Children ha raggiunto più di 1 miliardo di bambini. Forse il prossimo miliardario di Bitcoin può aiutarci a raggiungere il prossimo miliardo di bambini”.

Eva Oberholzer, Chief Growth Officer della Cardano Foundation ha detto che questo è solo l’inizio di una nuova entusiasmante partnership:

“Le persone sono spesso confuse dalle criptovalute e sconcertate dalla blockchain. Attraverso questo pilota con il Kumwe Hub, miriamo a dimostrare il potere della finanza decentralizzata (DeFi) e della comunità globale quando viene applicata per sostenere progetti al di fuori del mondo dei servizi finanziari e del commercio di token.”

Nel marzo 2021, la Fondazione Cardano ha annunciato che più di 500 milioni di dollari erano stati delegati a pool di stake guidati dalla comunità e guidati dalla missione su Cardano per aiutare a finanziare più di 100 enti di beneficenza a livello globale. Da allora, altri 270 milioni di dollari sono stati assegnati a questi pool, con enti di beneficenza come Save the Children destinati a diventare i principali beneficiari di questa iniziativa.

Per saperne di più sulla collaborazione tra la Cardano Foundation e Save the Children, clicca qui per vedere un video che spiega la collaborazione. Per coloro che desiderano sostenere il lavoro di Save the Children in Ruanda con una donazione ADA, seguire questo link: www.kumwehub.com/donate

Disclaimer: Nessuna delle informazioni contenute nel presente documento costituisce un consiglio di investimento, finanziario o commerciale per acquistare o vendere qualsiasi valuta, prodotto o strumento finanziario.