🇮🇹 "Il ruolo critico della sinergia AI / blockchain nel futuro dell'umanità"

:it: Traduzione italiana di “The critical role of AI / blockchain synergy in humanity’s future - IOHK Blog”

Traduzione italiana a cura di Lordwotton di RIOT Stake Pools. Se apprezzi queste traduzioni, per favore valuta di supportare il mio lavoro delegando i tuoi ada a RIOT :pray: entra nel nostro gruppo Telegram


Il ruolo critico della sinergia AI / blockchain nel futuro dell’umanità

Un post sul blog del pioniere dell’AI e della blockchain, il Dr. Ben Goertzel di SingularityNET

img

L’economia globale sta diventando sempre più complessa, con sofisticati algoritmi di IA ora in grado di raccogliere più ricchezza in un giorno di quanto i nostri bisnonni abbiano potuto toccare in tutta la loro vita. È fondamentale evitare che il controllo della rete emergente di IA planetaria si concentri in poche mani. La trasparenza e la sovranità devono essere opportunamente architettate nella sua infrastruttura. Questi sono i principi alla base dell’architettura blockchain. Questo è un momento eccitante nella storia in cui la convergenza AI blockchain può avvenire, creando un’economia tecnologica globale con trasparenza e sovranità incorporata. Le tecnologie AI e blockchain possono lavorare insieme con profonde implicazioni in tutti i settori dell’attività umana, e in definitiva per il futuro dell’umanità e di altri sistemi senzienti che l’umanità può creare.

Il trasferimento della piattaforma AI decentralizzata SingularityNET da Ethereum a Cardano, attualmente in corso, segna una pietra miliare nella convergenza AI/blockchain. SingularityNET ha iniziato su Ethereum nel 2017, ma è sempre stato multi-catena nella concezione e nelle ambizioni. Con un hard fork a metà del 2021, l’implementazione di una versione del token SingularityNET AGIX e delle funzionalità associate su più blockchain è diventata una possibilità. Ora questa possibilità sta diventando una realtà.

Il ponte convertitore AGIX/ADA token, ora vicino al completamento dopo un periodo su testnet, permetterà la conversione tra le versioni ETH e ADA del token AGIX. Questo è il primo di diversi passi che alla fine si tradurrà in una versione Cardano della piattaforma SingularityNET con una maggiore profondità e varietà di funzioni AI che mai sono stati possibili con l’incarnazione originale Ethereum. Dopo il rilascio del ponte Converter su mainnet, lo sforzo di sviluppo si concentrerà sul porting del marketplace SingularityNET, del portale di staking e di altri strumenti per Cardano. Questo si tradurrà in una piattaforma con maggiore velocità, costi inferiori e maggiore usabilità di quanto sia stato possibile su Ethereum.

Una tabella di marcia ambiziosa

Dopo questo port iniziale, una varietà di caratteristiche che sfruttano la potenza unica e la sofisticazione dell’infrastruttura di Cardano sarà rilasciata.

L’AI-DSL (AI Domain Specific Language), che è in fase di sviluppo collaborativo attivo da SingularityNET e IOG dalla fine del 2020, consentirà ai servizi AI sulla piattaforma SingularityNET/Cardano di descrivere le loro proprietà e requisiti l’uno all’altro utilizzando un linguaggio formale standardizzato. AI-DSL supporterà l’assemblaggio automatizzato di servizi AI in meta-servizi che soddisfino le esigenze dei clienti.

L’uso di Haskell e Plutus da parte di Cardano funziona elegantemente con i più sofisticati meccanismi type-theoretic sfruttati nel framework AI-DSL. Questo tipo di linguaggio è necessario per soddisfare l’ambizione di SingularityNET di essere più di un semplice mercato decentralizzato di servizi AI separati. AI-DSL permetterà alla piattaforma SingularityNET di essere un “brodo primordiale di AI” in cui diversi componenti AI creati da diversi autori si uniscono in modi appropriati al contesto per formare funzionalità AI emergenti.

Per esempio, nel dominio DeFi, un agente AI che fa l’analisi dei prezzi altcoin, uno che fa l’analisi delle notizie usando NLP e uno che fa il ragionamento simbolico astratto potrebbe unirsi per formare un nuovo approccio multi-agente all’ottimizzazione del portafoglio altcoin. Questo assemblaggio di processi AI potrebbe essere utilizzato in uno dei bundle DynaSet di SingularityDAO di Cardano Native Assets - consentendo la negoziazione di token utente bloccati in contratti intelligenti SingularityDAO attraverso algoritmi non previsti dagli autori di uno qualsiasi dei singoli agenti AI coinvolti.

Il potenziale della suite di protocolli Hydra di Cardano per facilitare sofisticate funzionalità AI SingularityNET diventerà più chiaro nel corso del 2022 e 2023. Il protocollo Hydra Head fornisce un metodo elegante e potente per implementare il tipo di canali di stato utilizzati nei contratti Escrow multi-party di SingularityNET. Aspetti più avanzati dei protocolli Hydra possono essere utilizzati in modo più ambizioso. Per la sidechain Cardano personalizzata HyperCycle fornirà un’infrastruttura scalabile senza precedenti per i sistemi AI multi-agente e basati sulla popolazione in esecuzione su SingularityNET.

La blockchain ha bisogno dell’IA

Affinché l’ecosistema blockchain compia con successo la sua missione di decentralizzare e democratizzare l’economia mondiale, avrà bisogno di integrare profondamente l’IA in molteplici modi diversi. La collaborazione SingularityNET/Cardano è particolarmente adatta per aprire la strada a questa integrazione.

L’attuale lavoro di creazione di pool distribuiti di Cardano utilizzando la struttura di elaborazione decentralizzata NuNet, recentemente scorporata da SingularityNET, prefigura ciò che sarà fondamentale in futuro per proiettare la rete Cardano su scala globale: le stakepools di Cardano distribuite su diversi processori tramite NuNet in un modo ottimizzato dall’IA neurale-simbolica che è a sua volta ospitata su SingularityNET-on-Cardano e in esecuzione su NuNet.

Hydra permetterà l’introduzione di varie forme di sharding nella rete Cardano, ma una gestione agile e automatizzata di questo tipo di sharding su larga scala richiederà anche sistemi AI avanzati. Le catene laterali di Cardano orientate a SingularityNET beneficeranno di queste soluzioni di sharding guidate dall’IA, e forniranno anche l’infrastruttura scalabile necessaria per supportare l’IA alla base di queste soluzioni.

Fino a quando AGI non salirà oltre il livello umano, ogni rete decentralizzata sul pianeta richiederà una sorta di sistema di reputazione nel suo nucleo, in modo che gli umani coinvolti nella rete (e i loro proxy software e hardware) possano fare giudizi appropriati riguardo al livello di fiducia da porre nel codice, nelle transazioni e nei dispositivi della rete. La gestione della reputazione oltre una certa scala e complessità richiede anche una sofisticata IA. Prevedo che le tecniche di “proof of reputation” basate su SingularityNET troveranno la loro strada in varie reti implementate sulla piattaforma Cardano e forse alla fine nel software Cardano stesso.

Le reti sociali decentralizzate, che saranno fondamentali per le prossime fasi dell’evoluzione dell’umanità a livello culturale e politico e in molti altri modi, sono chiaramente tra le reti che si baseranno in modo critico sui sistemi di reputazione guidati dall’IA. Gli analisti umani, i sistemi semplicistici di apprendimento statistico e i regolatori aziendali e governativi si sono dimostrati terribilmente incapaci di guidare e modulare in modo intelligente ed etico le interazioni collettive degli esseri umani nelle moderne reti sociali online. L’IA è chiaramente la risposta - ma l’IA di chi? La risposta deve essere l’IA di tutti.

Blockchain ha un chiaro potenziale per permettere questo. Ma questo ha bisogno di IA decentralizzata in esecuzione su reti decentralizzate regolate da sistemi di reputazione decentralizzati. Abbiamo tutti questi ingredienti nell’ecosistema SingularityNET/Cardano in questo momento, ma farli funzionare su scala in un modo utilizzabile dalle masse sarà una sfida interessante nei prossimi anni.

L’AI ha bisogno della blockchain

L’IA non ha bisogno della blockchain per dominare l’economia mondiale - al momento si sta muovendo rapidamente verso un ruolo dominante in tutti i settori verticali, in un modo guidato in gran parte dalle grandi aziende tecnologiche centralizzate e dai governi. Tuttavia, se vogliamo che questo quasi inevitabile dominio economico dell’IA si traduca in un ampio beneficio umano piuttosto che servire principalmente un piccolo settore della società, sarà fondamentale che l’architettura del sistema emergente dell’IA globale sia decentralizzata e di natura democratica. L’unico percorso pratico concreto per questo al momento è la tecnologia blockchain.

Ogni aspetto dell’ecosistema AI deve essere fondamentalmente e completamente blockchain-izzato, e tutte le reti blockchain coinvolte devono essere rese massicciamente scalabili, facilmente utilizzabili e riccamente e agevolmente interoperabili. La buona notizia è che abbiamo già le prime versioni funzionanti di quasi tutti gli aspetti chiave necessari per questo. Archivi di dati decentralizzati con Ocean e (per i dati medici) Rejuve e molti altri; potenza di elaborazione decentralizzata con NuNet e Golem e CPUCoin e così via; elaborazione AI multiagente decentralizzata con SingularityNET più alternative come Fetch e Matrix; un grafo della conoscenza decentralizzato a partire da Epik; infrastruttura Web decentralizzata con Elastos e DFinity ecc. e molto altro. La crittografia omomorfica e il multiparty computing per vari algoritmi di IA, che permettono di realizzare IA sicura e rispettosa dei dati su scala globale, sono descritti in numerosi articoli di ricerca, ma le implementazioni di tipo commerciale sono molto limitate.

Ma francamente, nessuno di questi strumenti e framework decentralizzati - compresi i miei progetti - funziona ancora in modo scalabile e senza intoppi come i corrispondenti prodotti centralizzati lanciati dalle grandi aziende tecnologiche. Questa non è certo una condanna delle tecnologie blockchain, dato che i nostri concorrenti centralizzati includono molteplici aziende da mille miliardi di dollari con storie che risalgono a molto prima che i contratti intelligenti fossero una realtà. Ma è importante capire che per blockchain-izzare veramente la rivoluzione AI in corso, noi nello spazio decentralizzato dovremo percorrere una lunga distanza in un tempo piuttosto breve. Per fare questo avremo bisogno di team di qualità incredibile che lavorino su tecnologie estremamente ben progettate e solide, ed è per questo che sono così entusiasta della partnership tra SingularityNET e Cardano/IOHK.

L’umanità ha bisogno della sinergia AI/blockchain

Il nostro mondo oggi, nel 2022, è già ben descritto come una sorta di Rete Cerebrale Globale, con l’intelligenza emergente delle reti di comunicazione combinate uomo/computer che superano di gran lunga ciò che ogni singola mente umana può comprendere. L’intelligenza, la complessità e la qualità sinergica di questo cervello globale è destinata ad aumentare di anno in anno, man mano che l’avanzamento coordinato di molteplici tecnologie ci porta avanti verso la Singolarità Tecnologica. Rallentare il progresso mentre capiamo come meglio guidarlo verso fini etici non sembra un’opzione pratica - c’è troppo vantaggio per varie parti potenti nell’accelerare il progresso in modi fatti su misura per servire i propri fini. L’unica opzione realistica per quelli di noi che si preoccupano del benessere generale dell’umanità è quella di assicurarsi che lo sviluppo decentralizzato, democratico e benefico della tecnologia avanzata vada più veloce delle alternative centralizzate, tribalistiche, oppressive o altrimenti regressive. La stretta integrazione di blockchain e AI è una parte fondamentale di questo, e la collaborazione di SingularityNET e Cardano è attualmente all’avanguardia di questa integrazione. L’imminente lancio del ponte convertitore di token AGIX è una piccola ma fondamentale parte di questo quadro generale tremendamente importante!

Il ponte convertitore AGIX ERC20 è previsto per andare live su mainnet il 18 aprile.

Dr. Ben Goertzel

CEO e Chief Scientist di SingularityNET

to the moon ragazzi

1 Like