🇮🇹 "Introduzione | CH AMA 13 nov 2021"

:it: Trascrizione in italiano di un estratto da “Musings and a bit of an AMA (Back from Africa)”.

Da 00:00:00:00 a 00:32:36 del video originale


Ciao a tutti, questo è Charles Hoskinson, che trasmette in diretta, dal caldo, soleggiato Colorado, sempre caldo, sempre soleggiato, a volte Colorado. Oggi è il 13 novembre 2021, sono tornato a casa, a casa, a casa, a casa, in Colorado, dopo un lunghissimo viaggio attraverso l’Africa, sono stato in Sudafrica, a Zanzibar, sono stato in Burundi, Etiopia, Kenya, sono stato in Egitto. È stato molto divertente, è stato un viaggio incredibile, mi è piaciuto molto. Ciò che ha reso l’Africa così speciale è che ho avuto l’opportunità di incontrare la nostra comunità lì, l’opportunità di essere con i capi di stato, ho avuto l’opportunità di incontrare ogni affare che si possa immaginare. Aveva un po’ di tutto, dai safari, alle piramidi, alle guerre civili. In Burundi i soldati ci hanno scortato tutto intorno perché eravamo in visita di stato, ci hanno letteralmente steso il tappeto rosso, i batteristi presidenziali hanno suonato per noi. A Zanzibar ho imparato la blue economy, abbiamo parlato con Shoprite, con Opera, con un sacco di scambi, borse, ogni sorta di cose. È stato davvero un viaggio affascinante, abbiamo visto l’intero libro degli ordini che John O’Connor ha messo insieme negli ultimi anni, è stato notevole vedere quanto territorio ci sia da coprire. Alcuni dei punti salienti, mi è piaciuto molto Zanzibar, è stato bello vedere i ragazzi di World Mobile, Mike e il resto della banda, stanno mettendo insieme un grande piano di gioco, c’è molto più lavoro da fare, molto più sforzo, ma hanno le risorse, le connessioni politiche, e l’incoraggiamento come pure, penso che le persone per fare progressi significativi. Il Burundi era un territorio molto vergine, volevano fare il censimento nazionale e il sistema di identificazione nazionale, sono 12 milioni di persone. C’è molta voglia di migliorare l’infrastruttura finanziaria del paese, ma ci sono grandi sfide, solo il 2,6% della popolazione è collegata, solo l’11% della popolazione ha l’elettricità. Quindi queste sfide sono grandi opportunità. Ci sono state alcune delusioni, l’Etiopia in particolare è stata una delusione, le cose sono piuttosto terribili lì al momento, qualunque cosa i politici abbiano detto, è facile dimenticare, è una crisi umanitaria, ci sono un sacco di persone che sono molto spaventate, avendo un momento difficile, auguriamo loro ogni bene, le nostre preghiere e preghiere vanno a loro. Speriamo che la pace e una risoluzione possano arrivare. In ogni caso, è stato un colpo d’occhio per l’opportunità grezza e il desiderio di questi nuovi sistemi. È stato rinvigorente sul perché abbiamo costruito Cardano e sulla direzione in cui Cardano sta andando. In Kenya abbiamo incontrato un sacco di MFI, istituzioni di microfinanza, abbiamo avuto tutti i tipi di discussioni su nuovi modi per creare reputazione di credito per l’intero modello MFI all’interno dello spazio delle criptovalute, come sarebbe? Certamente c’è un’enorme richiesta di ogni sorta di cose, liquidità, monete stabili, nuovi modi per classificare la reputazione con un sistema di identità basato su blockchain, ci sono grandi partner lì, come Posesha, ecc. Poi in Egitto è stato un po’ un lusso, ma abbiamo anche avuto l’opportunità di vedere le conseguenze dell’iperurbanizzazione, la sovrappopolazione, circa un milione di persone muoiono all’anno, 2,6 milioni nascono ogni anno, la maggior parte della popolazione si aggiunge al fiume Nilo, in particolare al Cairo, uno dei peggiori traffici che abbia mai vissuto. Grandi persone, grandi cuori, ma certamente grandi sfide dell’iperurbanizzazione.

Quindi, tutto sommato, è stato un mese che vale una vita, penso che faremo alcuni annunci sul fondo africano, abbiamo messo insieme alcuni partner, pensiamo che finirà per essere più grande di quanto abbiamo previsto, ci sono un sacco di grandi investimenti che saremo in grado di fare in Africa, sia sul lato delle infrastrutture che su quello delle criptovalute, armonizzando le due cose e mettendo insieme. Ma come sapete, è una ricerca che dura tutta la vita. Da tre a sette anni per fare un progetto, si può ottenere un parallelismo, ma non si possono ritrarre quegli orizzonti temporali, perché c’è l’educazione, la modernizzazione, lo sviluppo delle infrastrutture, ci sono regressioni, battute d’arresto, a volte gli accordi possono sopravvivere. Per esempio, l’accordo con il ministero dell’educazione, nonostante la guerra civile, funziona ancora, si fanno ancora progressi. Speriamo che, a prescindere da come andranno le cose, pensiamo che sia un programma duraturo. Ma comunque, il traffico è difficile, il personale ha dovuto essere evacuato, ogni sorta di cose, è impegnativo. Così si hanno passi avanti e passi indietro, ma la direzione della freccia è sempre la stessa. È molto simile al design di Cardano, sai, viviamo in un mondo così dipendente dalla dopamina, così affamato di attenzione, dove la gratificazione istantanea è la moneta, le persone stanno perdendo la capacità di fare un lavoro profondo, e le persone stanno perdendo la capacità di guardare a orizzonti più lunghi, di capire concetti come la crescita esponenziale, di capire i vantaggi architettonici, o di design, a lungo termine.

La cosa più preziosa che la cripto può fare, Bitcoin ha fatto questo, è perché è così preziosa, è nel costruire una radice di fiducia. Qualche fondamento, dove la sicurezza di quel fondamento è ineccepibile. Non c’è una sola persona in tutto lo spazio crittografico che creda che quando si mette qualcosa sulla blockchain di Bitcoin e si aspetta un po’, come un’ora o due, che da qualche parte lungo la strada, un mese, un anno da ora, qualcuno sarà in grado di invertire la catena e toglierla. Si critica l’efficienza energetica, si critica l’uso e l’utilità, si critica la mancanza di programmabilità, ma nessuno critica mai la radice della fiducia, e per una buona ragione. Siccome capiscono la matematica dietro questa irreversibilità, capiscono l’enormità della fiducia che questo sistema ha rispetto ai sistemi convenzionali. Direi che ciò che abbiamo ottenuto con Cardano è una replica di questo. Lo strato fondamentale, Ouroboros, la sua sicurezza è ineccepibile, non ci saranno inversioni, nessun bug nascosto nel protocollo, abbiamo raggiunto ciò che rende la prova di lavoro per Bitcoin con Ouroboros. E quello che è bello è che abbiamo creato una così bella base con questo, che capiamo come fare tutte le cose che vorreste fare all’interno di un programma, una finalizzazione veloce, nessun affidamento su orologi esterni, accelerazione attraverso i sostenitori di input. Capiamo come partire dalla genesi, e anche, se volete, qualche nozione di sharding. Inoltre, poiché avete quel percorso fidato, potete usarlo per creare catene di permessi veloci, che sono molto, molto, molto personalizzabili per qualsiasi dominio computazionale in cui vivono. Quindi, questo è un grande risultato, ed è un risultato nato da anni di ricerca, più di mezzo decennio. E c’è più ricerca in corso, ma è nella natura dell’iterazione semplificatrice, del perfezionamento e del tocco finale. Quindi, questo è, ai miei occhi, un programma del livello del premio Turing, penso che gli autori dei documenti di Ouroboros, tra 10, 20, 30 anni, saranno onorati con quel premio, a causa di quanto innovativa è stata la ricerca, solo la pura eleganza delle soluzioni che abbiamo portato. Ora, il modello di calcolo di Cardano, a mio parere, è esattamente lo stesso nella sua grandezza. A volte veniamo criticati per le prestazioni e il parallelismo, che per me è solo uno scherzo perché l’UTxO esteso, per progettazione è il più parallelizzabile dei modelli computazionali, per i contratti intelligenti. Non si ha alcuna nozione di stato globale, è tutto locale, e di conseguenza è incredibilmente facile fare sharding, portare le cose in un senso isomorfo, fuori dalla catena, ad una soluzione di secondo livello o un’altra rete. Il problema è che proprio come quando si passa da un processore single-core a un processore multi-core, è necessario progettare effettivamente il codice in questo modo. E questo è solo l’inizio di questo modello. Quindi quello che succede è che lo stack di rete diventa più efficiente, si ottengono più strutture dati all’interno, la dimensione del blocco diventa più grande, la dimensione dello script viene compressa, il calcolo diventa più efficiente, il client diventa più efficiente, e iterativamente, la capacità del sistema cresce. Ouroboros ha un battito cardiaco, ok, batte, batte, batte, batte costantemente, questa è la parte estesa di ognuno di questi sistemi di consenso, hanno un battito cardiaco, Bitcoin ha un battito cardiaco, è ogni dieci minuti, Ethereum ha un battito cardiaco, 15, 20 secondi, anche noi abbiamo un battito, stesso ordine di grandezza. Quello che succede è che puoi fare tutto il tuo lavoro al battito cardiaco, o, e questo è quello che fa il protocollo Dag, puoi avere un po’ di lavoro che avviene tra i battiti cardiaci, questa sorta di blocchi diversi, e in qualche modo si aggregano insieme attraverso qualche processo, o rappresentazione di essi, e il battito cardiaco li collega, così va così, così, così. Quindi questo è essenzialmente il concetto di endorser dei biglietti, stiamo scrivendo un post sul blog su questo. In realtà siamo arrivati a questa idea come progetto nel 2016, nel documento originale di Ouroboros.

Si può aumentare massicciamente il throughput fino alla capacità fisica del livello di rete del sistema, quindi la dimensione del blocco in realtà non ha importanza, in quel caso particolare. E sull’altro asse è questo concetto di responsabilità inclusiva, Gawa sta facendo un lavoro fenomenale implementando Mithril, il che significa che non importa quanto sangue passa attraverso quel cuore, quanti battiti si sono verificati nel corso della storia di Cardano, che si ha la possibilità di verificare una transazione con un test molto piccolo, il che significa che tutti possono funzionare in modalità thin client, quindi bassa latenza, alte prestazioni, avvio parallelo, Daedalus ora può essere multi-core, invece di single core, perché non è una suite lineare, è parallela, queste cose. E naturalmente c’è Hydra, che sta andando ad una cadenza di rilascio da tre a sei settimane.

Ora, c’è un’enorme costellazione di dApps, la gente sta dicendo “quando i contratti intelligenti?”, sono qui, Spacebudz è qui, il portafoglio “Amy” è qui, ogni dannata settimana ci sono CNFTs che cadono. Il PAB è sulla rete di test, si sta facendo strada verso la mainnet, il 13 è stato distribuito su Daedalus, e Sundae Swap, altri stanno arrivando, ci sono quasi un centinaio di applicazioni che hanno un orizzonte di lancio vicino, da tre a sei mesi. Ognuno di loro ha sfide tecniche uniche, tutti stanno spingendo il sistema ai suoi limiti, con la sua attuale parametrizzazione e istanza. Stanno tutti costruendo una grande infrastruttura, alcuni off-chain, alcuni on-chain, stiamo iniziando a lavorare sistematicamente con loro, assicurandoci che stiano seguendo le migliori pratiche, che certifichino il loro software, ecc. Ascoltare ciò che deve essere fatto per aprire Plutus, aprire il modello di sviluppo, rendere migliore il PAB, ok? Ci sono tre aggiornamenti principali l’anno prossimo, l’evento HFC di febbraio, l’evento HFC di giugno e l’evento HFC di ottobre, questi sono i grandi cambiamenti, che aggiungono un sacco di cose nuove, nuove ere, nuove regole del ledger, sistemazioni speciali per Hydra, Voltaire, l’infrastruttura sidechain, questo genere di cose. E poi tutta l’altra infrastruttura viene costruita in parallelo, come il PAB, ha il suo ciclo di rilascio, che è agile, a volte mensile, a volte sei settimane, a volte tre settimane. Lo stesso per il backend del portafoglio, l’intero programma Adrestia, lo stesso per Hydra, lo stesso per Catalyst e Voltaire, la struttura che ha, lo stesso per Mamba e tutte le cose che stanno facendo sulle sidechains. Quindi, quando si guarda un ecosistema come questo, quello che si vede è l’inizio di una crescita esponenziale. Dall’inizio di quest’anno, gennaio, a dove siamo ora a novembre, quasi dicembre, abbiamo visto un massiccio aumento del volume delle transazioni, il numero di account utente, la partecipazione alla democrazia Cardano, circa il 10% dell’intera offerta Ada sta ora votando regolarmente. A proposito, noi non partecipiamo, credo che Emurgo non partecipi, o la Fondazione, al voto. Quindi questa è tutta comunità, il 10% di tutta l’offerta, anche gli scambi non partecipano, quindi questa è comunità. Abbiamo visto un enorme aumento della partecipazione, e abbiamo visto la nascita del modello di programmazione.

C’è una lunga coda di compiti legati a Ouroboros che saranno spazzati via l’anno prossimo, c’è una grande agenda ora per ottimizzare le cose, perché la precisione è stata raggiunta, c’è una grande agenda per iniziare a cablare l’infrastruttura delle soluzioni di secondo livello e le sidechains. E quando si proietta questo su un periodo da tre a cinque anni, da cinque a dieci anni, da dieci a venti anni, le basi teoriche sono solide, sappiamo che quelle basi possono essere iterate, evolute e scalate. La comunità sta crescendo, non si sta riducendo, il volume delle transazioni continua a crescere, la domanda continua a crescere, c’è una natura ricorsiva con il sistema dove avanza la propria evoluzione, la democrazia del sistema continua a crescere, diventare più raffinata, più elegante, più forte. E le radici sono ancora lì, c’è l’attenzione all’accuratezza, le radici della peer review, il fatto che il software è significativamente più affidabile. E la sua tendenza ad evolvere gli strumenti di precisione, per diventare più commerciabile e user-friendly.

Quindi, quando si guardano queste tendenze, combinate con il fatto che c’è un continente con 1,2 miliardi di persone che a breve non andranno online con Solana, Ethereum, EOS o Tezos o Algorand o altre soluzioni, ma andranno online con Cardano, attraverso Prism e altre soluzioni. E si guardano i casi d’uso reali, dalla microfinanza, o quello che stiamo iniziando a vedere con l’inizio del metaverso, il web spaziale, quello che si vede con il voto come servizio, il governo come servizio. E tutta l’innovazione viene da queste 100 dApps, sviluppatori che lanceranno e probabilmente altre duemila saranno finanziate, pronte a partire, nei prossimi anni. Tutto questo indica che è un ecosistema molto sano. Allora perché c’è tutta questa critica su Twitter, perché c’è tutta questa critica su Reddit, perché è tutto fluttuante, perché tutti sembrano così, non possono vedere le tendenze esponenziali, non possono capire le nuove cose esotiche, e vivono in questa mentalità di muoversi velocemente e rompere le cose, vivono con diversi indicatori di performance chiave. Definiscono il successo da una metrica di prezzo, che non si può mai vincere, definiscono il successo da cose vanitose, non so, quante menzioni abbiamo avuto oggi su Coindesk, Twitter, Reddit, quali sono i segnali sociali, ecc. Ma non tornano ai fondamentali delle criptovalute, continuano a dimenticare che la più lenta, meno avanzata e la prima criptovaluta, Bitcoin, è ancora la più grande e la più importante, e per il prossimo futuro sarà così. Perché ha i giusti fondamenti, ha il giusto motore di fiducia. Il motore di fiducia di Cardano è impeccabile, ai miei occhi, non va da nessuna parte, non cambierà, continuerà ad evolversi, a progredire in capacità, velocità, affidabilità, funzionalità, ma la radice della fiducia è ora lì, su cui possiamo avviare un’incredibile infrastruttura ad alte prestazioni, possiamo avviare così tanti altri ecosistemi, potrebbe essere usata per lanciare altre criptovalute. Questo è un risultato enorme, Bitcoin ha impiegato un periodo di tempo molto più lungo per raggiungere quel livello di stabilità. Non è stato fino al 2013, dal 2009, che Bitcoin ha raggiunto questo risultato. L’abbiamo raggiunto, direi nel 2020, 2021. E ora dimostriamo questo nuovo modello di programmazione che è quello che Bitcoin dovrebbe avere al lancio, lo rifiutano, non ci vanno al momento, anche se vogliono perseguirlo, ci vorrebbero 10 anni per arrivarci, il che ci dà una finestra di tempo molto lunga per perseguirlo.

Quindi sono in pace, sono incredibilmente a mio agio con le decisioni che prendiamo, le decisioni di design, le decisioni architettoniche, e il tasso di progresso che abbiamo. Guardo tutte le tendenze, le estrapolazioni, la domanda commerciale, le cose stanno accelerando, non rallentando, i giorni migliori dell’ecosistema sono sicuramente davanti a noi. Non presto molta attenzione ai critici, a Twitter, la mia richiesta a voi è che non lo facciate nemmeno voi, pensate per voi stessi. Guardate le tendenze, guardate la crescita esponenziale, guardate il progresso, guardate le cose che sono state raggiunte, il tasso di crescita, guardate le conquiste scientifiche che ci sono là fuori, rendetevi conto che sono costruite su delle fondamenta. Guardate quanto velocemente stanno arrivando le cose, era ieri quando abbiamo avuto l’evento HFC, ora il PAB è quasi uscito, c’è questo ecosistema di sviluppatori, la gente sta già parlando di distribuzioni di token di applicazioni su Cardano. Non è stato molto tempo fa che la gente diceva che siamo solo un portafoglio, non c’è niente, Cardano non esiste, è fumo e specchi. E ora è “beh, esistono ma sono troppo lenti”, e quando saremo più veloci sarà “esistono ma hanno un modello strano che nessuno capisce”. Poi queste astrazioni saranno costruite, per permettere agli sviluppatori di venire, allora sarà “beh, non mi piace”. Non si può vincere, la gente ha sepolto i talloni, va bene. Ma invece, quello che dovete chiedere è "cosa credete, cosa potete verificare da soli, dov’è la responsabilità inclusiva? La scienza è complicata e difficile, beh, in realtà la nostra gente sta seguendo un processo adeguato per questo. È un battito di innovazione che sta accadendo, c’è un codice che viene scritto, ci sono custodi affidabili che lavorano su questo genere di cose. Una delle grandi cose per il 2022 è che Cardano diventi un vero progetto open source, il codice è aperto, ma ci deve essere un’impalcatura di governance open source. Un’altra grande cosa è l’uso di Catalyst per avviare una meta governance sopra Cardano, che è completamente decentralizzata, che sta accadendo. E questo è in parallelo al programma Hydra, Voltaire, Goguen, ai miglioramenti di Shelley, è in parallelo a Mamba, sidechains, è in parallelo al programma Mithril, è in parallelo a tutti i miglioramenti di rete che stanno arrivando, è in parallelo a tutti gli altri flussi di lavoro. E in qualche modo comodamente è tutto lì, nel profondo sai che sta per accadere, proprio come l’integrazione di Coinbase, tutti l’hanno chiesta, proprio come tutte le altre interfacce e attività che abbiamo dovuto spingere.

E sai cosa, non è per tutti, ecco perché esiste la moneta Shiva Inu e queste altre cose nell’ecosistema. E non deve essere per tutti, cambiare il mondo non è facile, è un’impresa molto, molto dura, complicata e frustrante. E cambiare i sistemi del mondo è ancora più difficile, specialmente se il tuo desiderio è la permanenza in quei cambiamenti e il tuo desiderio è l’egualitarismo, l’equità, se il tuo desiderio è di non lasciare nessuno indietro, di portare le persone al passo, di elevare le persone, questo richiede molto tempo, è molto frustrante, molto difficile. C’è così tanta educazione da fare, così tante infrastrutture da costruire, ecco perché è il lavoro della mia vita, avrò 50 anni, sarò ancora qui. Avrete 50 anni e molti di voi saranno ancora qui, perché è un lavoro che vale la pena, è inebriante, è seducente, perché no? Djed mostra come costruire una moneta migliore del dollaro americano, a cavallo tra il XX e il XXI secolo, gli Stati Uniti avevano 4,5 trilioni di dollari di debito. Ora abbiamo quasi 30 trilioni di dollari di debito, e il tasso di inflazione reale è vicino al 20%, negli Stati Uniti. Ti dicono il 6%, ma è un numero falso, è vicino al 20% e in certe categorie di prodotti è più alto. E la soluzione è stampare più denaro, continuare a dare calci al barattolo lungo la strada, in un mondo sempre più connesso, da zero a tassi di interesse negativi, è un sistema truccato ragazzi, è un sistema truccato. Tutti lo sappiamo, tutti lo sentiamo, tutti lo capiamo.

Quindi il mondo e il suo attuale sistema di eredità non sta andando bene. Abbiamo bisogno di un cambiamento, la domanda è "a cosa cambiamo, una specie di metaverso distopico alla Mark Zuckerberg Black Mirror, controllato da una cripto-élite, una elite della Silicon Valley, un piccolo gruppo di oligarchi, plutocrati, completamente non eletti, non responsabili, che controllano tutti i vostri dati, come pensate al vostro consumo di media? Non posso nemmeno più postare video di persone rispettabili che parlano di medicina, perché potrebbero dire la parola sbagliata, arriva un filtro AI che dice che è cattiva informazione, per la settimana. Questo è il mondo che ci daranno, uno di tutti i tipi di cose distopiche.

Il mondo che stiamo cercando di costruire con lo spazio delle criptovalute, non solo Cardano, ma lo spazio in generale, è un mondo dove le cose sono aperte, oneste, basate su cose fondamentali, come la matematica, le leggi della fisica e gli incentivi, al contrario di “ti prometto”, un mondo di responsabilità inclusiva dove si può controllare e pensare da soli, un mondo che è trasparente, si può guardare dentro le cose, il codice è lì, il software è lì, le richieste possono essere verificate rispetto al progresso, e così via. Il mondo non è progettato per funzionare in questo modo, non lo è mai stato ed è una cosa nuova, ci vorranno decenni per vederla, e l’intera definizione delle cose, il consenso, il denaro, la privacy, sarà reinventata. È a questo che miriamo qui, la gente dice “e il prezzo di Ada, il prezzo di questo”, perché ti interessa? È in gioco l’intera definizione del valore delle cose, cosa significa quella parola, quando si vive in un mondo in cui un NFT può valere di più, tirato fuori dal nulla, una foto di una roccia, di quanto la maggior parte degli esseri umani guadagnerà in una vita. C’è qualcosa di sbagliato nella nozione di valore. Mentre ci avviciniamo sempre più all’iperinflazione, prima erano milioni, poi erano miliardi, ora sono trilioni. Presto sarete tutti milionari, alla fine sarete tutti miliardari, parlate con la gente in Zimbabwe sotto Mukabe, parlate con la gente sotto Chavez in Venezuela di come sono diventati tutti milionari molto rapidamente. Un rozzo accumulo di denaro non ti dà senso e scopo nella vita. E se siete disposti a continuare a investire nel sistema legacy, esso è costruito su un letto di disonestà, disinformazione e un motore distruttivo che sta distruggendo l’ambiente, il nostro senso della vita, trasformandoci in automi. Se questo è il sistema in cui vuoi stare, mi dispiace dirti che lo spazio delle criptovalute non ha niente da offrirti. Questo è uno spazio costruito su un’etica diversa, un diverso insieme di valori, virtù e principi. Sono in giro da quando non valevo niente, ci sono rimasto quando non valevo niente, ero molto povero quando ho iniziato nello spazio, non avevo molto esattamente, potrei tornare ad essere al verde e farei la stessa cosa. Perché è un lavoro utile, in fin dei conti. Tutti moriamo, ci sono due morti, la morte prima di nascere, la morte del giorno in cui muori, hai questa onda che esiste. Siete voi a decidere come spenderli, quindi la domanda è “volete spenderli accumulando una cosa immaginaria che è stata fatta da persone che sono nate prima di voi?”, perché pensate che questa cosa immaginaria vi darà in qualche modo una vita fantastica, accumulando cose. E in qualche modo quell’accumulo renderà tutto grande, magico, sorprendente, la gente ti apprezza, aumenti il tuo status, diventi potente, e così via. O invece impegnate la vostra vita pensando al collettivo delle persone intorno a voi, dicendo che questa è la prima volta nella vostra vita che avete effettivamente voce in capitolo su come funziona il mondo. Abbiamo avuto l’illusione di dire, nei sistemi democratici, ma la realtà è che la maggior parte delle persone nel mondo non, per tutto il corso della storia umana, che sia il capo, il prete, il re, il presidente, il dittatore, il generale, qualunque sia il titolo con il cappello buffo, le stelle sul petto, un bel vestito, il nome di famiglia, il diritto divino dei re, decidono come funziona il mondo intero. Questa è la prima volta nella storia che stiamo costruendo la tecnologia come un’industria, per riscrivere fondamentalmente che, e si decide, tanto quanto me o chiunque altro, ha auto-avviamento. Cardano ha un motore all’interno che finanzierà il suo sviluppo per il resto del tempo, Catalyst, alcuni giorni molto, alcuni giorni non tanto, ma l’adesione a questa filosofia può vivere tutta la tua vita in una nuova economia. Lo abbiamo già raggiunto, 1,4 miliardi di dollari seduti nella tesoreria di Catalyst, pensateci, non avevamo nulla 24 mesi fa, ora sono 1,4 miliardi di dollari. E non farà che crescere, la quantità di persone che partecipano sta crescendo, la quantità di persone che lavorano a tempo pieno per il sistema, il nuovo sistema, la burocrazia di quel sistema, il governo alternativo, non farà che crescere. E il denaro costruito all’interno di Cardano, a causa di Djed, avrà più valore del denaro che gli stati nazionali costruiscono, perché viene con migliori garanzie, e si sa che non può essere gonfiato nell’oblio, manipolato per scopi politici, e si può stabilizzare in tutti i tipi di modi diversi. E quando ce l’hai, sai che ce l’hai, non ti può essere portato via, sei la tua banca, hai il controllo, hai una responsabilità inclusiva, come può perdere un sistema come questo, se può evolversi da solo, ha principi costruiti nel suo fondamento che sono trascendenti e non dipende dal re, dallo stato nazionale, da Dio, da qualche filosofia, è trascendente in quel senso.

È così che passiamo la nostra vita, la integriamo nel processo accademico, politicizziamo l’accademia, c’è sicuramente molto di questo. No, il buon vecchio illuminismo del mondo accademico. Il metodo scientifico, la buona vecchia matematica, incontaminata dall’umanità, fredda, austera, costruttiva, deduttiva, da A a B a C a D, una catena di prove, una dopo l’altra. A volte siamo stati fortunati e abbiamo ottenuto grandi risultati molto rapidamente, a volte abbiamo dovuto andare nel profondo, spingere ogni giorno, duramente, un urto qui, un urto là, ma ogni giorno c’è un progresso. Ed è decentralizzato, non c’è un’istituzione, un’accademia, un punto di vista che decide il rapporto di innovazione, a questo punto si è diffuso attraverso un intero sistema, 120 documenti ora, probabilmente raddoppieremo entro la fine del prossimo anno. E questo è l’inizio di questa radice di fiducia, di un nuovo ecosistema. E ci sono stati nazionali disposti a prenderlo sul serio. Ora, all’America non importa molto, all’Unione Europea non importa molto, alla Cina un po’ importa, in realtà lo capiscono. Ma, tuttavia, gli stati nazionali lo prendono sul serio, come abbiamo visto in El Salvador, e lo stiamo vedendo negli stati africani, ovunque. Sono stanchi dei vecchi sistemi che non erano esattamente giusti per loro. E ora, eccoci qui, in quell’epoca, potete decidere, volete continuare con la vecchia merda o volete qualcosa di nuovo, avete voce in capitolo. Abbiamo creato Cardano perché sentiamo che all’interno si hanno i fattori giusti, le giuste fondamenta, la giusta radice di fiducia, si ha la giusta mentalità e orizzonte temporale. Ci arriveremo insieme, e se ci arriveremo, miliardi di persone saranno nell’ecosistema, sarà il pezzo di infrastruttura più prezioso che la razza umana abbia mai costruito, più prezioso di internet, perché ha tutto lo spazio, il tempo, l’attività economica, il volume delle transazioni, l’uso e l’utilità del sistema saranno il backend degli stati nazionali. Diranno, perché questa elezione è credibile, perché gestiamo le elezioni su Cardano, come faccio a sapere che è nella catena di approvvigionamento, come faccio a sapere che il cibo è sicuro, perché usiamo il sistema Cardano, questo è l’obiettivo, questo è il processo, questa è la spinta che stiamo cercando. Ora, potrebbe volerci un po’ per arrivarci, ma abbiamo i principi giusti, abbiamo l’armata giusta, nessuno di voi va da nessuna parte, quindi che fretta c’è, onestamente, battito cardiaco, sappiamo dove andare, le cose stanno accelerando, il parallelismo sta arrivando, lo potete sentire, assaporare. Stiamo iniziando a vedere molto più uso e utilità, stiamo iniziando a vedere più attività economica, tutti i buoni fattori sono lì.

Così, tornando dall’Africa, rinvigorito dalla domanda, e dai tentativi davvero buoni di cambiare il mondo, volevo solo fare questo video per voi ragazzi, so che ho promesso che l’avrei fatto, fare un AMA, un piccolo AMA, andrò ad alcune delle vostre domande, ma volevo solo fare questo discorso davvero veloce, rassicurare tutti che sono in pace, nulla è cambiato fondamentalmente, in realtà sono abbastanza felice. In molti casi siamo effettivamente in anticipo sulla tabella di marcia, più velocemente di quanto pensassi. È davvero straordinario vedere quanto sia notevole questa comunità, l’ho detto alla conferenza di settembre, e continuerò a dirlo ancora e ancora, le lacrime cadono dai miei occhi nel vedere quante persone incredibili sono in Cardano ogni giorno, ovunque io vada, il loro desiderio di innovare.