🇮🇹 "Strategia della Fondazione Cardano 2021 | CF 5 luglio 2021 (parte 2 di 2)"

:it: trascrizione inglese di “The Cardano Foundation Strategy 2021”.

Pubblicato sul canale Youtube di CF il 5 luglio 2021


Portare a bordo le aziende Fortune 500, possedere Ada, usare Ada, portare Cardano come protocollo, come infrastruttura, dentro la sala macchine di queste grandi multinazionali. Mostrerà loro cosa significa avere una reale trasparenza, e immutabilità intorno ai dati, e come cambiare la governance di queste aziende per ottimizzare ciò che gli azionisti vogliono veramente, e non solo i prossimi guadagni, i ritorni del prossimo trimestre.

Ultimo ma non meno importante, aumentare l’interoperabilità per le catene e i sistemi globali. La nostra capacità come Fondazione, di collegare il protocollo Cardano nei sistemi operativi esistenti nel mondo, ci permetterà di aggiornarli, nel tempo prendere il controllo di quelle funzioni, mentre si vede la bellezza, la funzionalità, la prova matematica che una blockchain può dare nella vita reale.

Saremo soddisfatti quando nel 2026 avremo un insieme di servizi per una nazione, che abbiamo uno stack di protocolli veramente decentralizzato, che si sta auto-evolvendo con la comunità, che vediamo che Voltaire è entrato in azione, e vediamo che molte delle decisioni e la roadmap è guidata dal voto e dal voto effettivo che sta accadendo dalla nostra comunità e dai futuri utenti. Vogliamo avere un supporto continuo e un quadro normativo che renda facile l’uso dei protocolli decentralizzati e della blockchain. E ovviamente, siamo sulla strada, come ho detto prima, e continuerò a dire, che aspetto ha una blockchain quando un miliardo di utenti ottiene una proposta di valore e ottiene l’impatto di tutte le cose che una blockchain può offrire?

Ora, questi sono ovviamente obiettivi molto ambiziosi, e per obiettivi ambiziosi hai bisogno di un piano di battaglia, e hai bisogno di uno spazio di battaglia. Lasciate che vi presenti il nostro spazio di battaglia. Da un lato qui abbiamo le capacità tecniche, dall’inizio fondamentalmente, sono sempre stati intorno a IOHK, facendo la parte accademica, la ricerca e l’ingegneria, Un sacco di altre aziende aggiunte a questo, penso che sia meraviglioso e spero che in futuro ci sarà una moltitudine di aziende che sollevano il livello puramente tecnico uno, le capacità blockchain. D’altra parte, la fondazione, noi apparteniamo qui, questo è più il come, le capacità istituzionali. Lasciatemi definire le capacità istituzionali perché è una parola molto carica. Le capacità istituzionali, per noi, significano quanto segue. Ogni persona e ogni società che accetta di vivere in una società che ha saggezza sociale, e ha responsabilità sociale, e ha un quadro normativo e legislativo, e ha dipendenze in altre città, vicini o altri paesi come vicini, questo è quello che io chiamo istituzionale. Quindi questo è un po’ come un termine più ampio, stiamo davvero aumentando la definizione di wikipedia di questo.

Ora, in questo viaggio verso la decentralizzazione, verso le Nazioni Cardano, vediamo che specificamente queste aziende, intermediari finanziari e governi, stanno chiedendo un paio di cose. La prima cosa che chiedono è la certezza, la certezza dal punto di vista normativo, che quando iniziano a usare questa blockchain, che è molto nuova, ricordate che siamo molto nuovi a livello di maturità, che possono farlo senza avere un problema con il revisore, con il regolatore, con qualche tipo di supervisore o autorità, e così via. L’altra cosa che è importante per loro è l’educazione, che capiscano quando applicare questo, e schierare questi protocolli, quando possono usarlo. E quando iniziano a rinunciare al controllo del proprio potere, a non possedere la propria infrastruttura, ma a usare una struttura decentralizzata. Ciò che diventa importante è la prevedibilità, la resilienza e l’affidabilità. Che ci si possa effettivamente fidare e sapere che quando si mettono su una blockchain procedure e applicazioni chiave, critiche per la vita, che non ci si svegli l’anno prossimo e improvvisamente la blockchain sia separata in progetti diversi, e quella che si sta usando non sia più mantenuta. Questa è la resilienza contro gli attacchi di sicurezza informatica, che fa quello che si suppone che faccia, che è controllabile, che ha una buona descrizione, e che ha una descrizione in continua evoluzione, che si adatta al codice. Per queste cose è estremamente importante possedere una certa parte delle aziende e dei governi. Ma è per quasi tutti, più si diventa grandi e più c’è responsabilità verso certe autorità, verso le persone che ci lavorano, più vediamo una domanda per questo. Ed è esattamente dove la Fondazione Cardano può avere un enorme impatto nei prossimi anni.

Pensiamo allo standard Ada, pensiamo a cosa può fare Ada in questo momento sulla blockchain di Cardano? Perché come già sapete, con i token nativi, avrete effettivamente la possibilità di ottenere tutti i benefici che Ada può realizzare, quindi tutto ciò che Ada può fare voi potrete realizzarlo con il vostro token sulla blockchain di Cardano.

Così, quando guardiamo lo standard Ada, lo guardiamo con la lente che se Ada può farlo ora, è la finanza programmabile, dovrebbe essere in grado di adattarsi a questi rivenditori, imprese, governi, organizzazioni, e dovrebbe essere in grado di ridurre il rischio di quel paesaggio usandolo e andando in diretta con esso.

Dall’altra parte abbiamo quello che chiamiamo lo standard Cardano. Lo standard Cardano, naturalmente, è ciò che definisce Cardano 2020, e stiamo guardando al futuro, con Byron e Voltaire, e Goguen, cosa siamo davvero in grado di fare lì? E questa è una cassetta degli attrezzi completamente nuova, con la quale siamo in grado di avere un approccio molto diverso. Ma mentre la Cardano Foundation si sta concentrando su quello che c’è al momento, e non tanto su quello che ci sarà in futuro, quando guardiamo all’adozione, ci stiamo davvero concentrando su quello, guardiamo alla legislazione e alla regolamentazione, iniziamo a muoverci verso lo standard Cardano, perché dobbiamo guardare uno e cinque anni avanti, su come questi regolamenti e questi standard si sposteranno in futuro. Questo è il modo in cui guardiamo al nostro spazio di battaglia, e ovviamente ci saranno molte più persone, poiché vediamo molti più casi d’uso e molta più adozione in arrivo.

Internamente, questo significa che abbiamo un approccio a due livelli, una scatola verde e una scatola blu. Quindi, se inizio qui nella parte verde con il centro di eccellenza, ciò che è veramente importante è esplorare l’arte del possibile, cos’è che si può effettivamente fare in questo bellissimo stack tecnologico, proprio ora, proprio qui, per toccare il cuore e l’anima delle persone, e aumentare il numero di persone che possono avere accesso a un’architettura che li possa assistere, che stanno cercando qualcosa come quello che hanno i paesi sviluppati?

Integrazioni, sostenendo infrastrutture chiave e grandi partecipanti al mercato. Quindi quali sono questi pochi casi d’uso in cui in questo momento possiamo fare qualcosa, possiamo aiutarli a salire a bordo, quindi avere, sapete, una grande integrazione. Sosteniamo tutti per avere una migliore infrastruttura di mercato, e per costruire ancora più casi d’uso e ancora più adozione.

Testare nuovi modelli di business in Cardano con le aziende, e muoversi nell’imbuto per raggiungere e coordinare grandi numeri. Pensiamo a questo, c’è molto da fare qui, si tratta di mostrare l’arte del possibile, si tratta di swording Cardano, e quando andiamo qui si tratta della narrazione di come raggiungere un miliardo di utenti, come usare l’economia di scala, come usare la tecnologia, come usare la comunità, come arrivare effettivamente ad un posto dove non possiamo rispondere a tutte le email, e tutte le telefonate, quindi self-service, effetto valanga, tutto questo, che sta arrivando qui.

Quindi, generare la più grande domanda per Cardano, è, come potete vedere, il 50% del business case, per la Fondazione Cardano. Si tratta più di permettere questo che di fare marketing. Questo crea un ciclo di feedback, così quando vediamo le lunghe tendenze che stanno accadendo qui, queste tendenze sono state estrapolate qui, e cominciamo a selezionare le persone giuste per ottenere i giusti casi d’uso, per assicurarci che mostri davvero ciò che è possibile, e che otteniamo la giusta tendenza, che otteniamo il più grande effetto valanga, e che otteniamo anche una certa decentralizzazione in termini di geografia e utilizzo del settore.

Quindi potreste chiedervi: come ci si connette effettivamente l’uno con l’altro su base giornaliera? Ovviamente non sono due scatole, sono più due aree diverse. Così quello che vediamo, per esempio in Africa, è che ci sono molti problemi intorno all’identità, alla creazione di un’identità, ai certificati di nascita e così via. Ma vediamo anche che un sacco di organizzazioni non profit hanno problemi con il costo della trasparenza, sulle infrastrutture e sui binari di pagamento. Quindi, quando stanno operando in una zona di crisi, come arrivano a un punto in cui possono effettivamente indirizzare l’assistenza sui media digitali alle parti colpite dei paesi? Quindi lavorando con alcune di queste organizzazioni non profit, qui, e il dipartimento di crescita del marketing, è diventato molto chiaro che il costo della trasparenza è qualcosa che possiamo esplorare in blockchain oggi con la quantità di metadati a cui abbiamo accesso, i token nativi, ma anche l’accesso a questi binari di pagamento, come possiamo garantire l’identità in modo che quando si vuole fare una piccola transazione, da una no-profit, a un agricoltore o una persona specifica, che ha bisogno di aiuto in questo momento ma non ha un conto in banca, come possiamo assicurarci che ciò avvenga, con la conformità, ma anche in un modo che sia abbastanza trasparente e che non aumenti i costi, in modo da ottenere abbastanza soldi nel caso d’uso senza pagare molto per la trasparenza? Quindi questa è una di quelle cose in cui vediamo che la tendenza è impostata sui mercati e la crescita si sta spostando verso il centro di eccellenza, e le soluzioni stanno andando indietro, e ovviamente sarà open source, e tutti cattureranno e useranno questo per il loro problema locale sul campo, nei loro paesi locali.

Non lo facciamo da soli, è così che interagiamo con le varie comunità. Lo abbiamo diviso pensando che i ricercatori e gli ingegneri sono diversi. La responsabilità di custodia è sui piani che assicurano che la documentazione sia aggiornata, per la sicurezza e per il revisore tecnico. Quindi abbiamo un paio di comunità a cui stiamo pensando, come separiamo la comunità in modo da poter comunicare, interagire, sostenere e far crescere la nostra comunità in modi diversi? Così vediamo una parte che è molto intorno agli standard normativi, è circa la sensibilizzazione normativa, è circa la trasparenza, più di una prospettiva di business stabilito, e come questo si collega a blockchain. Naturalmente abbiamo gli operatori del pool di pali, gli operatori dei nodi, le prestazioni di Ada. Abbiamo alcune industrie che sono più mature di altre sulla tabella di marcia. Abbiamo la comunità esistente e tutti i fantastici casi d’uso e le startup che stanno salendo a bordo ora. E poi abbiamo l’ingegneria e come sarà Cardano 2025.

Quindi, andando avanti, penseremo di più in una direzione di, sapete, questi cinque temi, diversi modi in cui abbiamo bisogno di sostenere, aumentare e interagire con la nostra comunità esistente e futura, per assicurarci che ottengano ciò di cui hanno bisogno dal toolbox e dalla Fondazione Cardano, per prosperare davvero. E otteniamo da loro ciò di cui abbiamo bisogno in termini di come dare priorità ai nostri sforzi nel modo giusto per assicurarci che le trenta persone e i fondi che abbiamo, vadano oltre in termini di adozione a lungo termine.

In breve, si può pensare in questo modo, il lavoro che deve essere fatto è che l’obiettivo della Fondazione Cardano è quello di ridurre il rischio di decentralizzazione per i regolatori e le organizzazioni. Permettere a Cardano di avere un impatto tangibile servendo iniziative e applicazioni mission critical in un ampio spettro di segmenti di mercato. Questo è uno scioglilingua completo, ma ciò che significa essenzialmente è che costruiamo ponti, siamo un custode, spieghiamo ciò che è necessario e teniamo la mano mentre gli altri intraprendono il viaggio della blockchain. Aggiornare i piani significa far crescere il team, noi qui alla Cardano Foundation siamo composti da membri esperti e collaboratori che si dedicano a unire il talento per aiutare la fondazione a raggiungere i suoi obiettivi, questo significa che stiamo anche cambiando la nostra organizzazione. Questo è l’organigramma della nostra organizzazione, come potete vedere ho già parlato di questi comitati consultivi che vogliamo istituire, che arriveranno nei prossimi 12 o 18 mesi, abbiamo il consiglio e poi abbiamo i dirigenti e i dipartimenti e i cluster. Quelli di voi che hanno lavorato con noi per molto tempo hanno visto quei cluster, per esempio gli esperti di sicurezza, ecc, non è qualcosa che abbiamo oggi. E anche molto presto lanceremo un programma, significa che abbiamo bisogno di avere esperti di sicurezza alla Cardano Foundation per garantire che se costruiamo le nostre applicazioni o infrastrutture di connettività, o se stiamo guardando la conformità di altri che sono stati costruiti, che possiamo aiutare a guidare quel processo e tenere la mano. Noi della Cardano Foundation siamo composti da un team di esperti e collaboratori, che si dedicano a unire i loro talenti per aiutare la fondazione a raggiungere i suoi obiettivi.

Quindi lasciate che vi mostri un paio di nuovi assunti nel nostro team, che stanno già camminando l’impronta della strategia che ho appena descritto per voi. Prima, Kristin Kuhn, è una growth hacker, ha sede a Vancouver, ha più di cinque anni di esperienza nel marketing digitale e di crescita. E come avrete già visto su Twitter e altri canali, il suo lavoro è eccellente. Il lavoro di Kristin fa miracoli per migliorare la nostra messaggistica ed espandere la portata dei nostri canali. Poi abbiamo Clark, con sede nelle Filippine, è il nostro poeta del codice, sta lavorando molto duramente sul portale degli sviluppatori e alcuni dei front-end, come il sito web, ed è piuttosto divertente, ma ciò che mi piace davvero di Clark è che è molto imprenditoriale, quindi penso che vive sempre in zero e uno, vive sempre nel codice, e ha un sacco di buona esperienza, esperienza utente, per come effettivamente portare questa interfaccia dal computer all’uomo e dalla macchina all’interfaccia umana. Poi abbiamo Sidney, Sidney è un mago della rilevanza, ha sede a Bussum, in Olanda, ha lavorato come direttore creativo. Ciò che è veramente importante del codice, della matematica e di altre cose, è veramente semplice, come possiamo far passare quel messaggio in modo che tutti lo capiscano, come possiamo fare in modo che la gente possa annusare il codice, che la gente possa sentire il codice, che la gente possa vedere le differenze, senza essere effettivamente in grado di leggere il codice, e lui sta facendo un sacco di lavoro duro lì. Abbiamo Jennifer, Jennifer è la nostra giocoliera di progetti, vorremmo essere in un posto in futuro dove possiamo eseguire trenta progetti interfunzionali, in qualsiasi momento, e per fare questo abbiamo bisogno di avere un ufficio di gestione del progetto che guarda alle economie di scala di come gestiamo i progetti, progetti molto complessi, all’intersezione tra esseri umani, tecnologia e modelli di business. Poi c’è David, con sede nel Regno Unito, è un orchestratore di impatto, ha lavorato molto profondamente nello spazio Fintech, sa molto di sistemi, scalabilità ed economie di scala. Ultimo ma non meno importante abbiamo Kevin Cislak Wordsmith, sta giocando con la questione di come si articola, come si scrive, come si presenta, come si dà un volto diverso al nostro mondo scritto. Ma, stiamo cercando un team incredibile e collaboratori per la Fondazione Cardano, è un obiettivo molto ambizioso che ci siamo prefissati, ci meritiamo di avere questa possibilità di rendere davvero il mondo un posto migliore.

Quindi, ho un ultimo messaggio, è che se sei qui per la prima volta e pensi di risuonare con quello che ho appena detto, se sei un ambizioso membro della comunità, o se sei in crypto e blockchain, per favore controlla i seguenti profili. Stiamo cercando attivamente un chief business hacker, stiamo cercando due technical writer, stiamo cercando un copywriter, stiamo cercando un art director, un responsabile delle risorse umane, un responsabile delle operazioni, un responsabile delle finanze. Quindi ci sono davvero molti ruoli aperti in questo momento. E prima riusciamo a mettere le persone giuste nei ruoli giusti, più trazione possiamo ottenere.

Ora, se avete domande, se volete mettervi in contatto, se volete vedere le nostre offerte di lavoro, questo è il posto migliore dove andare. Per le offerte di lavoro, Fondazione Cardano. Per la chat generale, le tendenze, cosa sta succedendo, penso che un buon posto sia Telegram: Contact @Cardano. Risorse per gli sviluppatori, molto presto avremo il nostro portale per gli sviluppatori, e sarà disponibile attraverso developers.cardano.org, questo è già un po’ popolato, ma vedrete grandi cambiamenti all’inizio di luglio. Per discussioni più profonde, su tutto, dalla teoria dei giochi, al codice, all’architettura, ai casi d’uso e ai modelli di business, abbiamo un forum molto vivace con molte discussioni, molti dei primi Cardano Foundation sono lì, è un buon posto per contattarci, è un posto che moderiamo e siamo profondamente coinvolti. Ultimo ma non meno importante è il nostro canale twitter @cardanostiftung.

Questo non ci lascia molto altro da dire che ringraziarvi per il vostro tempo, e ricordate, a Cardano dobbiamo abilitare gli architetti del futuro, non le vittime, quindi continuate a costruire e il futuro è già qui, grazie.