🇮🇹 "Il cuore pulsante di una rete in rapida crescita"

:it: Traduzione italiana di “The beating heart of a fast-growing network - IOHK Blog”

Traduzione italiana a cura di Lordwotton di RIOT Stake Pools. Se apprezzi queste traduzioni, per favore valuta di supportare il mio lavoro delegando i tuoi ada a RIOT :pray: entra nel nostro gruppo Telegram


Il cuore pulsante di una rete in rapida crescita

Al centro della rete Cardano si trova il nodo. Ecco come questa tecnologia integrale farà la sua parte mentre scaliamo Cardano durante il 2022

img

In un recente post, abbiamo discusso il nostro approccio metodico per preparare Cardano per la sua crescita prevista nelle prossime settimane e mesi. Mentre sempre più applicazioni decentralizzate fanno di Cardano la loro casa, e mentre la finanza decentralizzata (DeFi) e l’ecosistema ‘RealFi’ si espande ed evolve, la blockchain deve essere in grado di funzionare di conseguenza.

Cardano sta entrando nella fase Basho con un focus sull’ottimizzazione, la scalabilità e la crescita della rete. Prevediamo un aumento significativo del traffico transazionale nei prossimi mesi, e qui è dove iniziamo il processo di flessione per soddisfare questo. I miglioramenti al nodo centrale sono parte di questo e abbiamo riempito il nodo v1.33.0 di nuove caratteristiche e miglioramenti agli elementi esistenti, aumentando l’espressività di Cardano e la capacità della catena di fare di più.

Cosa c’è in un nodo?

Cardano-node v1.33.0 - rilasciato all’inizio di gennaio e ora in esecuzione su circa l’80% dei sistemi SPO - è stato progettato con eleganza ed efficienza in mente. I miglioramenti apportati sono progettati per ridurre il tempo di propagazione dei blocchi, in modo da ottenere un maggiore margine di manovra per apportare le modifiche necessarie per ospitare DApps, exchange decentralizzati (DEXs), ambienti DeFi, e così via.

In seguito all’implementazione della versione del nodo, i blocchi ora si propagano più velocemente. Questo ci dà tempo extra che possiamo usare per implementare altri miglioramenti.

I miglioramenti tecnici inclusi nel nodo v1.33.0 possono essere ampiamente classificati in ottimizzazione dell’uso della RAM e aggiornamenti di efficienza.

Ottimizzazione dell’uso della RAM

Il nuovo nodo supporta un significativo calo nell’uso della memoria a causa di due fattori: compattazione della memoria e condivisione della memoria più efficiente (piuttosto che istanze multiple dello stesso oggetto, ora più flussi all’interno del sistema useranno lo stesso oggetto).

In particolare, ci sono miglioramenti della memoria nella gestione dell’Unspent Transaction Output (UTXO), nella distribuzione dello stake, nella distribuzione del live stake e nei pool e nella rappresentazione degli hash.

Questi miglioramenti sono:

  • Gestione UTXO

Il nodo v1.33.0 usa meno parole per gli input delle transazioni.

  • Distribuzione dello stake

Le istantanee della distribuzione dello stake rappresentano il 35% del totale dei dati live. Il nuovo nodo raggiunge una riduzione di un fattore otto condividendo e cambiando la rappresentazione.

  • Distribuzione del live stake

La distribuzione del live stake rappresenta il 22% del totale dei dati live all’interno del sistema.

Il nodo v1.3.3 risparmia memoria in due modi:

Condivisione combinando più mappe che sono legate agli indirizzi di staking (un risparmio di 11 parole per indirizzo per ogni mappa combinata), e condivisione degli ID delle staking pool (5 parole).

  • Rappresentazione hash

La rappresentazione degli hash ora usa 5 parole invece di 6. Poiché gli hash sono onnipresenti nel sistema, questo cambiamento, anche se apparentemente insignificante, porterà a notevoli miglioramenti nell’efficienza.

Fatti salienti sull’ottimizzazione dell’uso della memoria RAM

Il nuovo nodo permette un grande risparmio di dati live grazie alla compattazione e alla condivisione.

Aggiornamenti dell’efficienza

Oltre a rendere l’uso della memoria molto più efficiente rispetto alle versioni precedenti, il nodo v1.33.0 include modifiche agli algoritmi che Cardano utilizza per calcolare le ricompense e la distribuzione dello stake.

Il motivo di queste modifiche è quello di affrontare le prestazioni di rete irregolari che si verificavano durante il calcolo delle ricompense, che portavano a picchi di carico della rete. Il nuovo algoritmo di calcolo delle ricompense è ora in vigore, quindi questi picchi non si verificheranno più.

L’algoritmo per calcolare le ricompense è cambiato da “column-major” su 4.000 pool, a un “row-major” su ~1m di indirizzi di staking. Questo permette di distribuire il calcolo su 3 giorni, invece di 1 giorno (4.000 blocchi).

Abbiamo anche apportato modifiche per rendere il calcolo della distribuzione dello stake più efficiente.

Pipelining

Più tardi quest’anno, faremo ulteriori miglioramenti significativi al nodo. Un nodo fa un sacco di lavoro elaborando un blocco, poi aspetta che arrivi un altro blocco, ecc. Nel mezzo, il nodo non è così occupato. Questo overhead di propagazione dei blocchi (cioè l’intervallo di tempo in cui il nodo è relativamente inattivo, spesso chiamato ‘spazio morto’) può essere ridotto attraverso alcune tecniche per fare buon uso di quel tempo altrimenti ‘morto’. È qui che entra in gioco il pipelining.

Questa tecnica coordina la convalida e la propagazione dei blocchi. Ora, invece di seguire il processo di ottenere un’intestazione, validarla, poi ottenere il suo blocco corrispondente, validarlo, e poi inviarlo al peer, ora otteniamo un’intestazione, la validiamo, e la inviamo al peer, senza validare il blocco. Questo snellimento darà alla rete ancora più spazio per fare più cambiamenti.

Il pipelining aumenterà significativamente lo spazio/headroom che abbiamo per fare ulteriori miglioramenti alla rete, riducendo l’overhead della propagazione dei blocchi (“tempo morto”).

Guardando avanti

Il progetto Cardano si è sempre impegnato a costruire una rete sicura, resiliente e altamente decentralizzata che possa soddisfare le esigenze del prossimo decennio e oltre. E adottare un approccio metodico e responsabile a lungo termine è fondamentale per questo. Come dice il proverbio, “Misura due volte, taglia una volta”.

Con il lancio di molti nuovi entusiasmanti progetti su Cardano, l’ecosistema vedrà una crescita esplosiva. Inevitabilmente, la capacità a breve termine non sarà sempre al passo con la domanda e si verificheranno periodi di forte congestione. Questo è un viaggio che ogni nuova catena attraversa. Ma con un attento monitoraggio continuo, continueremo a lavorare per aumentare l’efficienza, il throughput e la capacità di Cardano nelle settimane e nei mesi a venire. Pur mantenendo l’approccio ponderato e sicuro che ci ha servito bene fino ad oggi.

Fernando Sanchez ha contribuito a questo articolo.