🇮🇹 "Cardano Summit 2022: riassunto del primo giorno"

:it: Traduzione italiana di “Cardano Summit 2022: Day 1 recap”

Traduzione italiana a cura di Lordwotton di RIOT Stake Pools. Se apprezzi queste traduzioni, per favore valuta di supportare il mio lavoro delegando i tuoi ada a RIOT :pray: entra nel nostro gruppo Telegram


Cardano Summit 2022: riassunto del primo giorno

Il Cardano Summit 2022 ha preso il via ieri - 19 novembre - con una serata al Museo Olimpico, sponsorizzata dalla Cardano Foundation e da EMURGO. Frederik Gregaard, CEO della Cardano Foundation, ha dato il benvenuto a tutti, ricordando una citazione di Pierre de Coubertin, fondatore del Comitato Olimpico Internazionale, sull’importanza cruciale di includere tutte le nazioni nei Giochi Olimpici. Proprio come le Olimpiadi, Cardano è per tutti.

Più persone costruiscono su Cardano e partecipano all’ecosistema, più questo cresce, migliora e si evolve.

Dopo l’entusiastico inizio di ieri sera, il primo giorno del Summit ha visto la partecipazione di oltre 20 sessioni e più di 45 relatori.

Una tecnologia per il futuro

Il keynote di Gregaard ha riflettuto su ciò che rende speciale la Cardano Foundation, sottolineando che, a differenza di altre fondazioni blockchain, non controlla la blockchain né costruisce l’infrastruttura, ma rappresenta invece la consapevolezza dei fondatori di Cardano che per guidare il cambiamento, aumentare l’adozione e garantire la resilienza, era necessaria un’entità indipendente e imparziale.

Tra le varie missioni della Fondazione, l’educazione e l’impegno assumono un ruolo cruciale. Gregaard è stato quindi particolarmente entusiasta di annunciare un nuovo e innovativo corso di formazione sulla blockchain e ha invitato la comunità a partecipare al programma alfa del corso. Il feedback di coloro che si iscrivono aiuterà a perfezionare questo programma di formazione e contribuirà a insegnare la blockchain al mondo.

Come ha affermato Gregaard, “Cardano è fatto per il cambiamento”.

Con l’avvento dell’era Voltaire, i piani per lo sviluppo di una nuova organizzazione basata sui soci, un programma educativo su misura e la prossima ambiziosa Global Impact Challenge, la Fondazione è concentrata sull’assicurare che questo cambiamento avvenga non solo sulla base di ciò che la comunità desidera, ma anche con la prosperità a lungo termine e la salute dell’ecosistema in primo piano.

L’Auditorium A ha ospitato una serie di panel di esperti, tra cui una discussione sulla proof of stake (PoS) tra Gregaard e Massimo Morini, Chief Economist della Algorand Foundation, moderata da Inbar Preiss di The Block. Gregaard e Morini hanno spaziato sul terreno normativo, tecnico e filosofico, con entrambi gli oratori d’accordo sulla necessità di migliorare l’educazione alla proposta di valore delle blockchain di nuova generazione. Gregaard ha concluso con l’osservazione che “se il Web3 deve avere un senso, deve essere decentralizzato” e costruito “dalla gente, per la gente”.

È seguita un’immersione profonda su come incorporare i principi dell’open source in Cardano, con la partecipazione di Mathias Benkort della Cardano Foundation, Jonny Nguyen e Arnaud Bailly di IOHK e Santiago Carmuega di TxPipe. Il gruppo ha sottolineato la necessità di imparare dalla lunga storia del movimento open source e di guardare ad esso quando si progettano nuove modalità di governance per Cardano, come la proposta di un’organizzazione basata sui soci.

Una blockchain adatta alla finanza e all’impatto globale

È seguita una discussione tra alcuni dei pensatori più innovativi nel campo della finanza, che hanno affrontato questioni relative all’infrastruttura, alla custodia e al digital asset banking. Sandro Knöpfel della Cardano Foundation ha moderato gli eccellenti contributi di Jacek Trzmiel (Coinfirm), Godefroy Schrago (FiveT Fintech), Christian Rau (Mastercard) e Lamine Brahimi (Taurus). I relatori hanno sottolineato la necessità di aumentare la fiducia tra blockchain e banche.

La sessione precedente al pranzo ha affrontato il futuro del Web3 e dello staking, con un focus sulle sfide di garantire l’adozione sociale e l’approvazione normativa per le soluzioni di identità decentralizzate. Moderato da Jide Fashola della Cardano Foundation, il panel ha visto la partecipazione di Philip Schmidt (Coinbase Cloud), Yves Holenstein (Bitcoin Suisse), Danish Chaudhry (FMFW.io Exchange) ed Emma Li (Bitrue).

Dopo il pranzo, nell’auditorium A si sono riuniti relatori provenienti da tutta la comunità blockchain per affrontare i molti modi in cui la blockchain può essere ottimizzata per creare cambiamenti positivi.

Nicholas Niggli ha moderato un panel con Katherine Foster, Safeya Zeitoun, Duncan Brown, Michele Soavi e Vincent Peikert. Insieme, hanno esplorato i modi in cui, nell’era del Web3, le catene di valore incentrate sul clima vengono utilizzate per affrontare la crisi climatica.

Il Cardano Summit 2022 è anche un’opportunità per presentare i nuovi prodotti costruiti sulla blockchain Cardano. Sebastian Zilliacus, di EMURGO Media, ha fornito dettagli su Cardano Spot, una nuova piattaforma simile ai social media progettata per Web3 e funzionante su Cardano.

A conclusione dell’agenda dell’Auditorium A del primo giorno, Gregaard è tornato sul palco con Duncan Brown, di veritree, per parlare delle Global Impact Challenges della Cardano Foundation. Sulla base della Global Impact Challenge dello scorso anno, Gregaard è stato lieto di annunciare che la Svizzera per l’UNHCR è il nuovo e ultimo partner della sfida. La seconda Global Impact Challenge si baserà sull’impegno della Fondazione a sfruttare la blockchain per un cambiamento positivo e ad allinearsi con partner strategici per aiutare cause fondamentali.

Utilizzo della blockchain in diversi contesti

La prima giornata nell’Auditorium C ha spaziato tra diversi argomenti, dalla blockchain per il bene e i modelli operativi innovativi all’istruzione, dalla costruzione di Cardano in Svizzera al ruolo del capitale di rischio (VC) in Web3.

La mattinata è iniziata con un panel di approfondimento su come utilizzare la tecnologia blockchain per il miglioramento dell’umanità. Con la partecipazione del Dr. Markus Franke (Mento Labs), Micky Watkins (World Mobile), Duncan Brown, Mariana de la Roche (INATBA), Tyler Wales (EMURGO) e Trishala Suresh (SmartChain), la sessione ha discusso dell’impatto sociale e della sostenibilità. Ricardo Garcia (Scantrust), Mel McCann (Cardano Foundation), Jeremy Firster (Cardano Foundation), Jack Krosinski (Oceidon Corporation) e Niall Dennehy (Aid:Tech) hanno poi esaminato i diversi stili di modelli operativi e come le aziende che si basano su Cardano stanno sviluppando soluzioni innovative.

Dopo il pranzo, Claudio Tessone, professore di Blockchain e Distributed Ledger Technologies, ha illustrato il corso di tecnologia blockchain in corso all’Università di Zurigo dal 2020. Tessone e Gregaard hanno anche illustrato i meccanismi di incentivazione, i metodi di insegnamento, l’evoluzione della blockchain e la formazione intorno ad essa. Entrambi i relatori hanno convenuto che è essenziale intensificare la ricerca e l’istruzione e che le collaborazioni svolgono un ruolo fondamentale in questo processo.

Nella penultima sessione della giornata, il dottor Sothy Kol-Men (Genius X), Jürg Baltensperger (JayBee), Aliya Das Gupta (Sygnum Bank), Sirpa Tsimal (Switzerland Global Enterprise) e Paola Valencia (Home of Blockchain.swiss) hanno esaminato i vantaggi normativi, sociali e culturali della creazione di organizzazioni blockchain in Svizzera. Das Gupta ha affermato che la rigorosa supervisione normativa in Svizzera, rispetto ad alcuni mercati più piccoli con una supervisione minima, è una caratteristica positiva del mercato svizzero.

La giornata si è conclusa con Yosuke Yoshida che ha fornito una panoramica illuminante delle attività di VC di EMURGO in Web3. Yoshida ha richiamato l’attenzione sulle due entità che svolgono attività di investimento all’interno di EMURGO: Mercati Emergenti e Paesi Sviluppati. Entro la fine del 2022, EMURGO avrà investito con successo in 30 aziende nei mercati emergenti e 20 nei Paesi sviluppati, con la previsione di espandersi ulteriormente nel 2023.

Una celebrazione dell’ecosistema Cardano

Dopo aver chiuso i keynote, i panel e i workshop del primo giorno, i candidati ai Cardano Summit Awards inaugurali si sono preparati per la cena di gala. Sia che partecipasse alla cerimonia presso lo SwissTech Convention Center di Losanna, sia che la guardasse sul Summit Lodge virtuale, chiunque ha potuto assistere all’annuncio dei vincitori in diretta:

  • SSPO di maggior impatto: SM₳UG - pool.pm
  • Blockchain for Good: Glen Jordan - CEO di Empowa
  • Progetto NFT: HOSKY
  • Sviluppatore o strumenti per sviluppatori: Patrick Tobler - NMKR
  • Standard (CIP): Alessandro Konrad - pool BERRY
  • Piattaforma DeFi / DEX: Minswap
  • Portafoglio: Eternl
  • Mercato: Jpeg.store
  • Ambasciatore: Peter Bui
  • Influencer educativo: Bullish Dumpling

Oggi, ci riuniamo di nuovo per un’intera giornata di Summit sulla costruzione della comunità di Cardano.