🇮🇹 RIOT Stake Pool - Mission Driven

Chi siamo

O meglio chi sono :sweat_smile: RIOT è gestita e posseduta totalmente da me, LordWotton. Sono un holder di Cardano esattamente dal 5 gennaio 2018, sono originario della Toscana, dove tutt’ora vivo. Ho seguito il progetto Cardano fin dagli inizi e nell’estate del 2019 ho iniziato a partecipare allo sviluppo e al beta testing di Jormungandr (il nodo scritto in RUST su cui girava la Testnet Incentivata). Non essendo un informatico di professione (nonostante abbia la passione dei pc fin dai tempi del Commodore 64, mia prima macchina, seguita da Amiga 500+, Intel 386, 486, Pentium, Pentium 2 MMX, Amd Athlon etc etc), ho dovuto imparare appositamente l’amministrazione di sistema Linux, passando mesi a fare le 6 di mattina con colleghi SPO e studiando. Durante la ITN, a cui ho partecipato fin dall’epoca 0 (13 dicembre 2019), le mie due pool (ai tempi chiamate VAULT e APEX), hanno creato più di 3mila blocchi, distribuendo ai delegatori più di 3 milioni di Ada in rewards. Abbiamo terminato la testnet con un rendimento medio attorno al 14% e con una percentuale di slot battles vinte superiore al 70%.

Per la mainnet ho deciso un rebranding, passando all’attuale nome e ticker RIOT e mantendendo per il momento una sola pool per promuovere la decentralizzazione alla base del progetto Cardano.

Per dare qualcosa indietro alla comunità Cardano, ho deciso di iniziare anche a tradurre gli articoli relativi al progetto in italiano, attualmente sono a più di 160 traduzioni effettuate.

Dal maggio 2020 sono anche Cardano Ambassador.

La nostra mission

Oltre a condividere pienamente i valori e la filosofia alla base di Cardano, motivo per cui siamo qua, siamo una stake pool mission oriented. Effettuiamo regolarmente donazioni a organizzazioni non profit che combattono a favore della privacy, della sicurezza online e della net neutrality. Attualmente abbiamo già effettuato donazioni alla fondazione TOR (anonimato online), a EPIC (Electronic Privacy Information Center) e alla fondazione Matrix (che segue lo sviluppo di un protocollo di comunicazioni real time cryptato, tipo Signal ma federato).

Infrastruttura

Abbiamo una infrastruttura mista e di altissimo livello: 2 server fisici ma ospitati in 2 diversi datacenters in Europa, collegati tra loro da una rete privata per la massima sicurezza. Oltre a questo abbiamo una VPS in un terzo datacenter, con un altro provider ed in USA. Abbiamo in totale 4 relay, di cui 2 pubblici e 2 privati. Potete approfondire il nostro setup qua

Link utili

Ringraziamenti:

Ringrazio in primis i nostri delegatori, senza di voi non potrei essere qua a raccontarvi la mia storia!
Ulteriori ringraziamenti vanno a @feqifei delle pool COOL e @Antonio-CSP della pool CSP, cari amici con cui abbiamo condiviso tutte le tappe di questo viaggio. Un altro ringraziamento va a @Redoracle delle pool AAA, senza il cui lavoro la sezione italiana di questo forum non esisterebbe.

1 Like