🇮🇹 "Stablecoins: cosa serve a Cardano per colmare il divario tra finanza tradizionale e DeFi | CF 9 Dic 2022"

:it: Trascrizione in italiano di "Stablecoins: what Cardano needs to bridge the gap between traditional finance and DeFi”

Pubblicato sul canale Youtube della Fondazione Cardano il 9 dicembre 2022

Traduzione italiana a cura di Lordwotton di RIOT Stake Pools. Se apprezzi queste traduzioni, per favore valuta di supportare il mio lavoro delegando i tuoi ada a RIOT :pray: entra nel nostro gruppo Telegram


Durante il primo giorno del Cardano 2022 Summit, Vineeth Bhuvanagiri, CEO di EMURGO Fintech, ha spiegato perché la blockchain Cardano è nella posizione migliore per colmare il divario tra RealFi e DeFi e portare i servizi finanziari alle masse.

Presentatore: Esploriamo le valute stabili, cosa deve fare Cardano per colmare il divario tra la finanza tradizionale e la DeFi. Si tratta di una gara accesa, oggetto di tanti dibattiti, conversazioni, durante l’evento. Ora ascolteremo un esperto che ci aiuterà a capire esattamente perché la blockchain Cardano è perfettamente posizionata per fare da ponte tra RealFi e DeFi e per portare davvero i servizi finanziari alle masse: diamo il benvenuto a Vineeth Bhuvanagiri di Emurgo.

Vineeth: Ciao, spero che tu stia passando un periodo fantastico al Cardano Summit, mi stanno piacendo molto le conversazioni che stiamo avendo. Oggi voglio parlare di fintech all’interno dell’ecosistema Cardano, entrando nel dettaglio di ciò che serve per portare una valuta stabile in questo ecosistema. Ma prima di passare alla parte più divertente, vorrei dedicare un paio di minuti a fornire un po’ di informazioni e di storia su quello che è stato il nostro viaggio per arrivare qui. Gli ultimi 9 anni sono stati spesi per colmare il divario tra DeFi e TradFi, o RealFi e l’ecosistema crittografico. Per la maggior parte è così che ci si sente, ci si trova tra due mondi distanti, è molto difficile connettersi da una parte all’altra dell’ecosistema. Quello che cerchiamo di fare è creare un ponte tra questi due mondi, unirli in modo da poterci muovere chiaramente e facilmente da una parte all’altra. Quando sono entrato nello spazio delle criptovalute nel 2014, questi due mondi, per mancanza di un termine più appropriato, erano molto distanti tra loro. All’epoca il Bitcoin era la criptovaluta leader, con un market cap di 2.000 miliardi di dollari. Nessuna delle borse era regolamentata e il mondo delle criptovalute era per lo più il selvaggio West. Se poi si guarda a oggi, con la crescita e la maturazione del settore, con il coinvolgimento di un maggior numero di persone come voi nelle criptovalute, l’industria è passata da un market cap di 2.000 miliardi di dollari a quasi un trilione di dollari. Sono stati costruiti e affermati prodotti nuovi e unici sulla base dell’ecosistema delle criptovalute, come la DeFi, i prestiti, i pagamenti e le monete stabili. Tutto ciò ha contribuito ad alleviare alcuni dei problemi esistenti, ma c’era ancora molto da desiderare. Ancora oggi, se compro un caffè da Starbucks, per la maggior parte devo usare la carta di credito o i normali mezzi di pagamento, striscio la carta per tutto il mese e alla fine del mese converto i miei Bitcoin o le criptovalute in dollari sul mio conto bancario, usandoli per pagare i miei beni e servizi. Questo per noi è stato un po’ frustrante: immaginate un mondo migliore di questo, un mondo in cui qualsiasi utente anonimo e casuale di criptovalute possa muoversi rapidamente e facilmente tra il mondo non regolamentato delle criptovalute e quello regolamentato della finanza tradizionale, e come possiamo arrivare a quel mondo, di cosa abbiamo bisogno per arrivarci.

In questo momento, il problema più grande, il feedback che stiamo ricevendo è: "Perché è necessaria la regolamentazione, perché dobbiamo portare la regolamentazione nella cripto, non è l’antitesi di ciò che la cripto propone? Una volta ero convinto che le criptovalute non dovessero essere regolamentate: se sono in grado di essere regolamentate, che senso ha costruire qualcosa in cima alle blockchain? Ma, ancora una volta, con la maturazione del settore è maturato anche il mio punto di vista su questo tema: se si devono spostare beni del mondo reale o se si ha a che fare con qualsiasi cosa che colleghi il mondo della DeFi al mondo reale, la regolamentazione è effettivamente necessaria. Se possiedo, ad esempio, un bene che rappresenta un bene del mondo reale, voglio essere sicuro che quel token sia sostenuto al 100% da qualsiasi bene del mondo reale che quel token dovrebbe rappresentare. Voglio assicurarmi che quel token rappresenti un interesse perfetto nell’attività sottostante. Qui arriviamo all’introduzione di Anzens, che sono entusiasta di presentarvi. Anzens è il nuovo prodotto fintech di Emurgo che abbiamo creato per creare un ponte tra questi due mondi, dove possiamo portare le persone dell’ecosistema cripto nel mondo finanziario con un processo semplice e sicuro. Il primo prodotto che vorremmo lanciare con Anzens è la nostra moneta stabile USDA. USDA è una moneta stabile sostenuta al 100% da 1 a 1 che stiamo portando nell’ecosistema Cardano con l’aiuto degli altri membri fondatori dello spazio. Anzens è una piattaforma tecnologica infrastrutturale che abbiamo creato per essere fondamentalmente collocata in cima all’infrastruttura dei servizi finanziari regolamentati, per essere in grado di tokenizzare gli asset detenuti con la custodia regolamentata di queste istituzioni finanziarie. Abbiamo costruito uno stack di infrastrutture tecnologiche che consente alle istituzioni finanziarie tradizionali di tokenizzare qualsiasi bene di cui hanno la custodia in modo regolamentato e di portarlo nell’ecosistema DeFi. Vogliamo davvero arrivare, direi entro la fine del 2023, a un mondo in cui chiunque abbia un portafoglio di criptovalute in Cardano possa avere pieno accesso al sistema bancario statunitense, passando attraverso un facile processo KYC e AML. A quel punto potranno decidere se operare nel mondo non regolamentato delle criptovalute o in quello regolamentato della finanza tradizionale. Per me, una delle aree in cui sono molto entusiasta di essere coinvolto è che voglio un futuro nei prossimi anni in cui chiunque abbia un portafoglio Yoroi, Eternl o uno qualsiasi degli altri portafogli dell’ecosistema Cardano possa spostare rapidamente, ad esempio, 10.000 dollari di Ada dal proprio portafoglio anonimo a un conto regolamentato su Anzens, essere in grado di prendere in prestito, essere in grado di finanziare una carta di credito o di debito prepagata che può poi essere utilizzata per fare acquisti nel mondo reale utilizzando quell’asset. Con lo stack tecnologico che abbiamo creato per Anzens non ci fermeremo alla tokenizzazione del dollaro, il nostro obiettivo è andare oltre, tokenizzando qualsiasi valuta, qualsiasi bene del mondo reale. L’obiettivo è quindi quello di iniziare con i dollari, per poi passare, a un certo punto, agli euro, agli yen e ad altri asset come l’oro, le materie prime e altri elementi del genere. Quindi, per poter offrire questo, vorrei mostrarvi il processo che funziona esattamente, perché immagino che siate molto interessati a sapere o a saperne di più su come siamo in grado di tokenizzare i dollari, su come funziona lo stack dell’infrastruttura e tutto il resto.

Lasciate che vi mostri rapidamente come si presenta il tutto. Attraverso la piattaforma Anzens stessa, ogni individuo può gestire la piattaforma, passare attraverso un semplice processo di KYC e AML, e a quel punto ha un conto completamente segregato, un’istituzione finanziaria sottostante all’interno degli Stati Uniti, una società regolamentata di fiducia, per così dire. A quel punto possono finanziare il loro conto utilizzando dollari, carte di credito, carte di debito, ACH, bonifici bancari, nonché molte criptovalute diverse, possono finanziare i loro conti premendo un pulsante, i fondi in quel conto possono poi essere trasferiti da USD o FIAT tradizionali a USDA. A quel punto l’USDA viene rilasciato al portafoglio finale scelto dal partecipante. Quindi, se ho un portafoglio casuale che voglio finanziare con diecimila dollari di valore USDA, tutto ciò che devo fare è passare attraverso il processo KYC AML di Anzens, tokenizzare questi fondi attraverso un processo molto semplice e alla fine di questo processo ho diecimila dollari di valore USDA nel mio portafoglio Yoroi. A quel punto, quei diecimila dollari di USDA tokenizzati sono beni nativi all’interno dell’ecosistema Cardano. Quindi sono completamente liberi di esistere all’interno del mondo della DeFi o del selvaggio west crittografico dell’ecosistema Cardano. Chiunque può spostarli, non limiteremo i movimenti, sono asset nativi gratuiti, si possono usare nei Dex, nei programmi di prestito DeFi e così via. Diciamo che se alla fine della giornata si vogliono riportare in dollari del mondo reale, effettuare pagamenti o altre cose. Si torna alla piattaforma Anzens, si richiede un prelievo e viene emesso un indirizzo unico del cliente masterizzato, dove si depositano i fondi. Una volta che i fondi arrivano a quell’unico indirizzo di masterizzazione, diamo istruzioni per il trasferimento dal nostro conto collaterale presso l’istituto di fiducia al vostro conto segregato presso lo stesso istituto. A quel punto i dollari del mondo reale possono essere spostati ovunque si voglia all’interno del mondo reale.

Per noi questo è il primo passo con questa piattaforma, in grado di fondere questi due mondi, dove individui come voi avranno l’opportunità e la capacità di decidere quando la regolamentazione è necessaria e quando non lo è, e dove vorrei partecipare al mondo regolamentato, rispetto al mondo non regolamentato. A mio avviso, questo è un modo per consentire alle persone all’interno dell’ecosistema Cardano di utilizzare la sicurezza del mondo finanziario regolamentato, mescolata alla libertà e alla trasparenza dell’ecosistema crittografico.

Vorrei discutere con voi di un paio di altre cose che riguardano le monete stabili, di come le cose si evolveranno in futuro e del perché Cardano è probabilmente la migliore blockchain per affrontare molti di questi problemi. Immagino che molti di voi abbiano USDC o USDT all’interno dell’ecosistema Ethereum. Molti dei problemi che ne derivano sono dovuti principalmente al fatto che Ethereum è una blockchain basata su contratti intelligenti, dove per spostare i miei USDT o USDC è necessaria una certa quantità di fondi, dal punto di vista del Gas, per poter effettuare una transazione. Ciò rende molto più difficili i micropagamenti, i servizi di prestito e di prestito o la fornitura di servizi come l’attività bancaria per i non abbienti, a causa dei costi proibitivi. Il fatto di essere un asset nativo di Cardano consente di aggirarlo, poiché tali asset esistono nella blockchain stessa. I partecipanti possono utilizzare queste basse commissioni esistenti principalmente all’interno dell’ecosistema Cardano.

Nel corso del 2023 e dell’inizio del 2024 la nostra tabella di marcia per il prodotto prevede il lancio nel primo trimestre del 2023, intorno a febbraio. In questo momento stiamo eseguendo diversi test rigorosi per poter garantire la sicurezza della nostra piattaforma. Da lì a 3-5 mesi, il nostro obiettivo è di iniziare a introdurre nell’ecosistema Cardano asset alternativi al di fuori del solo USDA. Questo includerà la tokenizzazione di dollari, euro, yen, oltre che dell’oro e di altre materie prime. Un paio di mesi dopo, il nostro obiettivo è quello di iniziare a offrire servizi di prestito e prestito centralizzati all’interno della piattaforma Anzens stessa, per integrare alcuni dei programmi di prestito e prestito decentralizzati che esistono all’interno dell’ecosistema Cardano.

Quindi, ancora una volta, se ho diecimila dollari di Ada e voglio usarli per acquistare beni e attività del mondo reale, non voglio dover vendere il mio Ada, ma mi piacerebbe avere un’app nel mio portafoglio in cui posso rapidamente andare a prendere quei diecimila dollari di Ada, spostarli nel mondo regolamentato, ricevere un prestito di cinquemila dollari e poter usare una carta di credito o di debito prepagata direttamente, ad esempio, attraverso il mio portafoglio Yoroi, per poter fare acquisti nel mondo reale, usando la criptovaluta che ho. Anche in questo caso, si tratta di un modo molto più semplice per sfruttare i vantaggi della crittografia e per inserirla nei casi d’uso quotidiani del mondo reale.

Direi che siamo molto entusiasti di potervi offrire questi servizi, inoltre in futuro vorremmo dedicare più tempo a impegnarci maggiormente con la comunità, a stare insieme a voi in questo viaggio. Nelle prossime settimane una delle cose che vorremmo fare, lavorando con voi, è avere il front-end configurato, pronto per l’uso, sulla piattaforma di Anzens, e capire con voi come esattamente vorremmo apportare modifiche a questo, come fornire maggiori benefici alla comunità, ottenere il vostro feedback, i vostri pensieri, per quanto riguarda l’avanzamento di questo per adattarsi al meglio con l’ecosistema Cardano.

Detto questo, trattandosi di un mercato relativamente ribassista, uno dei processi di pensiero che ho avuto durante il mio periodo di attività in cripto, quando sono entrato nel settore, è stato il termine own, ampiamente utilizzato in cripto. In realtà non sono un grande fan del termine proprio, mentre preferirei il termine proprio insieme come comunità, costruiamo insieme e contribuiamo a far progredire le cose. Costruiamo applicazioni reali che utilizzano la tecnologia crittografica, in contrapposizione alle economie Ponzi che a volte sono prevalenti nell’ecosistema crittografico. Questa è una delle grandi cose che vogliamo fare con voi ragazzi con Emurgo, fondamentalmente è fornire questi servizi, funzioni, aiutare a costruire, fondamentalmente, un ecosistema migliore un mondo migliore in futuro, utilizzando la blockchain Cardano e i suoi benefici intrinseci.

Detto questo, non voglio rubarvi troppo tempo, voglio che veniate a conoscerci per saperne di più su ciò che stiamo realizzando con Emurgo Finthech, e con questo vorrei chiudere il discorso, grazie mille.