🇮🇹 Cos'è Cardano? Guida a tutto ciò che c'è da sapere

:it: Cos’è Cardano? Guida a tutto ciò che c’è da sapere

:it: Traduzione in italiano dell’articolo “What Is Cardano (ADA)? – Guide About Everything You Need To Know”

Pubblicato su UseTheBitcoin.com da Carlos Terenzi.

**Che cos’è Cardano?

Cardano è uno dei progetti blockchain e crypto più riconosciuti nello spazio. Co-fondato da Charles Hoskinson, Cardano può essere considerata una piattaforma di smart contracts che offre un’architettura scalabile e sicura per sviluppatori e utenti.

Secondo il sito ufficiale di Input/Output Hong Kong (IOHK) - la società di sviluppo che lavora su Cardano - il progetto è una piattaforma blockchain con le caratteristiche più avanzate sul mercato. Il team di Cardano ha lavorato per creare un sistema PoS che permetterà alla rete e alla valuta digitale di diventare uno dei progetti blockchain più veloci e scalabili sul mercato.

Vale la pena notare che Cardano ha un approccio diverso rispetto ad altri progetti di criptovalute nello spazio, in quanto è stato sviluppato tenendo conto della filosofia e della ricerca accademica peer-reviewed.

Cardano è considerata una criptovaluta di terza generazione che mira a risolvere e affrontare i problemi di scalabilità, interoperabilità e sicurezza.

**Charles Hoskinson
Charles Hoskinson (Charles Hoskinson – BitcoinWiki)è il co-fondatore non solo di Cardano ma anche di Ethereum (ETH) e il CEO di IOHK. Il signor Hoskinson ha lavorato nello spazio per un lungo periodo. Ad esempio, ha iniziato investendo in diverse startup di criptovalute che stavano appena crescendo nel 2013 e 2014.

Ha lavorato su Cardano da quando ha lanciato il progetto nel settembre 2017, quando il bull market nello spazio stava aiutando Bitcoin a raggiungere nuovi massimi storici. Hoskinson ha scritto Cardano usando il linguaggio di programmazione Haskell che è usato nelle istituzioni finanziarie e nel software di difesa.

Hoskinson è una figura molto rispettata nel mercato delle criptovalute che ha lavorato in diversi progetti, ha parlato agli eventi e ha aiutato Cardano così come Ethereum ad espandersi sul mercato.

Come funziona Cardano?

Cardano è supportato da tre diverse organizzazioni che aiutano il progetto ad evolversi e ad andare avanti:

Queste tre società sono conosciute come i pilastri fondamentali dell’intero progetto Cardano.

La Fondazione Cardano lavora standardizzando, proteggendo e promuovendo il progetto Cardano nel suo complesso. Hanno lavorato in diversi paesi per essere in grado di promuovere l’uso della rete Cardano.

IOHK lavora come una società di ricerca e sviluppo che mira a costruire servizi finanziari accessibili per gli individui e le aziende. Al momento, l’azienda lavorerà con Cardano fino al 2020, e dovranno decidere se continuare a lavorare o meno.

Emurgo lavora in un settore diverso per migliorare Cardano. Infatti, l’azienda lavora come braccio commerciale e di rischio dell’intero progetto. Situata in Giappone e Singapore, l’azienda ha un contatto molto stretto con IOHK poiché lavorano insieme come un ecosistema per promuovere l’adozione in tutto il mondo della blockchain Cardano.

**Perché Cardano è considerata una criptovaluta di terza generazione?

Cardano funziona in modo diverso dagli altri asset digitali e offre soluzioni a molte delle sfide che gli altri asset digitali stanno attualmente affrontando. Questo è il motivo per cui Cardano è considerata una criptovaluta di terza generazione. In questa sezione dell’articolo spiegheremo la differenza tra asset digitali di prima, seconda e terza generazione.

Prima generazione: Bitcoin (BTC).

Cardano è considerato un progetto di criptovaluta di terza generazione. Questo è legato a come le reti blockchain si sono evolute nel tempo. Bitcoin (BTC), la prima moneta virtuale sul mercato, è stata creata come un modo per inviare denaro in tutto il mondo senza dover fare affidamento su un’autorità centralizzata per confermare ed elaborare la transazione.

Tuttavia, Bitcoin può essere usato quasi solo per inviare e ricevere pagamenti. Nonostante il fatto che la blockchain di Bitcoin può essere utilizzata anche per eseguire alcuni smart contracts, questi generalmente richiedono l’uso di side-chain.

Bitcoin attualmente gestisce 7 transazioni al secondo. Questa è una cosa molto importante da ricordare di questo asset digitale. Ne parleremo più avanti in questo articolo.

Seconda generazione: Ethereum (ETH)

Questo è il motivo per cui Ethereum (ETH) è apparso cercando di risolvere molti di questi problemi che Bitcoin non poteva affrontare. Vitalik Buterin ha co-fondato Ethereum non solo con Charles Hoskinson, ma anche con altre figure importanti e riconosciute nello spazio, tra cui Joseph Lubin. Ethereum non era solo un semplice sistema di pagamento, ma anche una piattaforma in cui aziende e individui potevano implementare smart contracts.

Sebbene i progetti di criptovaluta di seconda generazione come Ethereum erano molto utili per fornire soluzioni a individui e aziende, avevano anche alcuni problemi. Per esempio, Ethereum era completamente congestionato alla fine del 2017 quando le CryptoKitties venivano scambiate attraverso la blockchain di Ethereum.

Ethereum elabora tra le 15 e le 20 transazioni al secondo, il che è tutt’altro che ideale per una piattaforma di smart contracts come questa.

Terza generazione: Cardano (ADA).

Cardano vuole risolvere i problemi che riguardano Ethereum e questo tipo di reti attraverso il miglioramento della scalabilità, interoperabilità e sostenibilità. Attraverso l’ingegneria applicata dagli sviluppatori e la filosofia scientifica che hanno, il progetto è costruito raggiungendo l’High Assurance Code.

Una cosa importante da menzionare è che Ethereum ha vissuto un hard fork qualche anno fa in cui la rete si è divisa tra Ethereum e Ethereum Classic (ETC).

Hoskinson e il team dietro Cardano vogliono evitare questi problemi. Questo è il motivo per cui prestano molta attenzione al quality code, per evitare una divisione dalla rete principale di Cardano.

Il sito ufficiale di Cardano spiega che hanno adottato un insieme di principi di progettazione, ingegneria e best practice che hanno permesso a Cardano di diventare la rete che è oggi. Alcuni di questi principi includono la separazione della contabilità e del calcolo in diversi livelli, lo sviluppo di un meccanismo di finanziamento decentralizzato per il lavoro futuro, il processo di apprendimento da quasi 1.000 altcoins adottando le caratteristiche che hanno senso e l’esplorazione degli elementi sociali del commercio, tra le altre cose.

La pagina di Cardano recita come segue:

“Da questo insieme non strutturato di idee, i responsabili che lavorano su Cardano hanno iniziato sia ad esplorare la letteratura delle criptovalute che a costruire un set di strumenti di astrazione. L’output di questa ricerca è la vasta biblioteca di documenti di IOHK, numerosi risultati di indagini come questa recente panoramica del linguaggio di scripting, nonché un’ontologia degli smart contracts, e il progetto Scorex”.

Perché è importante scalare correttamente e come potrebbe aiutare Cardano?

Hoskinson ritiene che lo scaling sia piĂą che le transazioni al secondo sperimentate da una rete blockchain. Crede che sia importante per Cardano prendere in considerazione anche lo scaling della rete e dei dati.

Cardano lavora con Ouroboros, un algoritmo di consenso Proof-of-Stake (PoS), che è molto più veloce del tradizionale algoritmo di consenso Proof-of-Work (PoW) su cui si basa Bitcoin. Litecoin (LTC), Ethereum e altre criptovalute come Bitcoin SV (BSV) o Bitcoin Cash (BCH) lo utilizzano.

PoW è altamente inefficiente a causa della quantità di energia consumata dai miners. Considerando che non è facile acquisire miners ASIC e attrezzature specializzate per estrarre questi beni digitali, la decentralizzazione è qualcosa di difficile da raggiungere. Ci sono alcuni grandi miners che sono i proprietari di una grande porzione dell’hash power dell’intera rete Bitcoin.

Ci sono cinque diverse pool di miners sulla rete Bitcoin che rappresentano il 10% dell’intero tasso di hash della rete Bitcoin. Questo non è chiaramente positivo per la più antica e popolare criptovaluta.

Con gli algoritmi PoS, le cose funzionano in modo diverso. Invece dei miners, ci sono dei validators nella rete che puntano alcune monete (in questo caso monete ADA) e scommettono sul prossimo blocco che sarĂ  convalidato dalla rete. Se il blocco viene aggiunto, gli stakers ricevono un reward per il lavoro svolto.

La differenza principale con il PoW di Bitcoin è che gli algoritmi di consenso PoS non hanno bisogno di spendere grandi quantità di energia per convalidare le transazioni e le barriere di ingresso sono più basse (non sono richiesti ASIC o attrezzature di mining specializzate).

Ouroboros

Ora che sappiamo come funzionano i sistemi PoS, Ouroboros controllerà la distribuzione dei token nell’ecosistema dividendo il mondo in diverse epoche che saranno poi divise in slot. Ognuna di queste epoche ha una durata di vita molto breve che è pari a 20 secondi.

Questo può sembrare un po’ tecnico, ma è molto facile da capire. I suddetti slot avranno poi un leader che viene selezionato in modo casuale. Questi leader selezioneranno i nuovi blocchi che verranno aggiunti alla rete, in modo simile a quello che fanno i miners nei sistemi PoW.

I leader delle slot dovrebbero avere almeno il 2% di partecipazione in Cardano. Gli stakeholder hanno la possibilitĂ  di eleggere i leader per la prossima epoca.

Al fine di fornire soluzioni di scaling migliori, Cardano sta lavorando con una tecnologia chiamata RINA, o Recursive Inter-Network Architecture. L’obiettivo principale è quello di creare una rete eterogenea che fornisca privacy, trasparenza e anche scalabilità.

Ouroboros è stato sviluppato dal team che lavora dietro Cardano per essere lanciato sul mercato il più presto possibile. Si tratta di una delle features più attese dagli investitori e dagli utenti di Cardano.

Migliorare la scalabilità e l’interoperabilità

Man mano che le reti di criptovalute si espandono in tutto il mondo si trovano a dover affrontare problemi di scalabilità che potrebbero non essere così facili da risolvere. Cardano sta prendendo in considerazione tre modi differenti per aiutare la rete a scalare: Pruning, Subscriptions e Compression.

Inoltre, gli sviluppatori stanno pensando di partizionare la blockchain e ridurre la quantità di dati che è necessario memorizzare. Questo dovrebbe ridurre i dati con cui gli utenti devono avere a che fare.

Anche l’interoperabilità è una cosa molto importante per Cardano. Al momento, ci sono diverse criptovalute che operano nello spazio. Tutte hanno le loro caratteristiche e operano in modi diversi. Tuttavia, è molto difficile collegare e utilizzare queste valute virtuali contemporaneamente. Le loro reti non sono semplici da collegare.

Gli scambi di criptovalute permettono agli utenti di scambiare assets digitali e collegare il mondo delle criptovalute con l’ambiente finanziario tradizionale. Così, Cardano mira ad offrire un modo più semplice per collegare queste criptovalute una con l’altra e l’intero ecosistema blockchain per avere un contatto più stretto con il mondo finanziario tradizionale.

Il modo per farlo è attraverso le sidechains. Ci sono molte sidechains in molte reti di criptovalute che offrono diverse soluzioni per gli assets digitali. Attraverso queste sidechains, le reti sarebbero interconnesse e comunicherebbero, permettendo in modo più veloce di avere diverse features da diverse reti.

Per essere collegato con le banche e altre istituzioni finanziarie, lo spazio cripto deve concentrarsi su metadati, attribuzione e conformità. Queste tre cose sono molto importanti se l’intero mercato vuole essere interoperabile con le istituzioni finanziarie tradizionali. I metadati aiutano queste aziende e organizzazioni a capire come vengono spostati i dati tra le parti, come rendere l’organizzazione elettronica dei dati più efficace e molte altre cose.

Questo è molto pericoloso per il mondo delle criptovalute. Perché? A causa della tecnologia blockchain. Anche se la tecnologia distributed ledger (DLT) è utile per diverse cose, può anche essere dannosa se viene usata in modo scorretto. Se le informazioni private devono essere memorizzate su una rete blockchain immutabile, questi dati potrebbero essere accessibili da altre parti, cosa che non va bene per la privacy.

Cardano vuole risolvere questo problema analizzando i metadati e selezionando informazioni specifiche da condividere sulla blockchain. In questo modo fornirebbe informazioni migliori all’industria finanziaria tradizionale e proteggerebbe anche la privacy degli utenti.

Inoltre, dato che le banche hanno bisogno dei nomi di coloro che trattano gli assets digitali e che elaborano le transazioni finanziarie, gli sviluppatori di Cardano stanno lavorando per fornire agli utenti la possibilitĂ  di decidere come condividere i loro dati.

Anche Know Your Customer (KYC), Anti Money Laundering (AML) e Anti Terrorist Financing (ATF) sono cose importanti da prendere in considerazione. Le istituzioni finanziarie hanno bisogno di queste informazioni per capire come gli utenti trattano le transazioni. Sfruttando i metadati e fornendo agli individui la libertà di decidere cosa fare con i loro dati, gli utenti possono essere sicuri che sarebbero in grado di avere un’interazione più veloce con le banche e altre istituzioni.

Sviluppare e migliorare la rete Cardano

Anche se Cardano continua a crescere, è importante avere un modello di business sostenibile che permetta a tutti questi progetti di essere lanciati sul mercato, prima o poi. Charles Hoskinson e le persone coinvolte nel progetto Cardano hanno deciso di non condurre una Initial Coin Offering (ICO) quando è stato lanciato.

Questo è il motivo per cui Cardano ha deciso di creare un treasury che è finanziato con una piccola parte del reward del blocco. Se c’è una società che vuole cambiare alcune cose all’ecosistema, può richiedere una sovvenzione dal Treasury. Gli stakeholder della rete Cardano decidono in seguito se la sovvenzione viene concessa o meno.

Man mano che la rete diventa piĂą grande, sempre piĂą fondi potranno essere utilizzati dagli sviluppatori.

Presente e futuro

La Fondazione Cardano annuncia che hanno appena lanciato il programma di Shelley sul testnet. Questo è uno degli sviluppi più importanti relativi alla rete Cardano, e si prevede che aiuterà la criptovaluta ad espandersi ulteriormente.

Inoltre, il progetto ha anche introdotto una nuova tabella di marcia che spiega come avverrĂ  la transizione da Byron a Shelley. Questo permetterebbe alle reti di diventare la rete governata dalla comunitĂ  che Charles Hoskinson sognava.

La roadmap ufficiale di Cardano che è stata richiesta dalla comunità recita come segue:

*Cardano è un’innovativa blockchain basata sul proof-of-stake, che sta diventando una piattaforma di sviluppo di applicazioni decentralizzate (dApp) con un libro mastro multi-asset e smart contracts verificabili.

Cardano vuole essere cento volte più decentralizzato di Bitcoin, e questo è ciò che Charles Hoskinson e i team di sviluppo di Cardano stanno attualmente cercando di raggiungere.

Infine, Weiss Ratings vede Cardano come una piattaforma blockchain praticabile e redditizia. In un tweet scritto dall’agenzia di rating indipendente, menziona che Cardano è uno dei migliori progetti nello spazio, e anche una delle criptovalute più economiche là fuori.

#Cardano è uno dei migliori progetti nello spazio, e anche una delle criptovalute più economiche là fuori. #ADA #crypto #cryptocurrency #altcoins #bitcoin #BTC

  • Weiss Crypto Ratings (@WeissCrypto) 20 maggio 2019

Conclusione.

Cardano è uno dei progetti di criptovaluta più promettenti e pianificati nel mercato delle criptovalute. La rete viene sviluppata da esperti in diverse aree che si concentrano sull’offerta dei migliori servizi e prodotti possibili.

L’asset digitale ADA è uno dei più popolari sul mercato e anche uno dei più preziosi, secondo CoinMarketCap. Il 2019 e il 2020 sono anni molto importanti per l’intero mercato delle criptovalute, e Cardano sarà sicuramente tra i progetti più rivoluzionari.

:it: Traduzione in italiano dell’articolo “What Is Cardano (ADA)? – Guide About Everything You Need To Know”

Link all’articolo originale

3 Likes