🇮🇹 "Cardano Summit: IOHK costruisce un futuro migliore per tutti | IOG 27 Sett 2021"

:it: Trascrizione italiana di “Cardano Summit Keynote: IOHK building a better future for all - YouTube” pubblicato il 27 settembre 2021 nel canale Youtube di IOHK

Traduzione italiana a cura di Lordwotton di RIOT Stake Pools. Se apprezzi queste traduzioni, per favore valuta di supportare il mio lavoro delegando i tuoi ada a RIOT :pray: entra nel nostro gruppo Telegram


Come costruire un sistema operativo per una società più democratica, etica e inclusiva? Come portare equità nel mondo della finanza? Mihaela Ulieru, Strategic Impact Officer di IoF, esplora le regole di governance e gli incentivi che potrebbero aprire la strada ad una società migliore.

Intervista con Mihaela prende uno

Voglio sedermi così, in modo che tu possa vedere l’impresa.

Qui sulla terra abbiamo tutto, c’è un poeta rumeno che lo ha descritto molto bene.

Su questo pianeta abbiamo tutto, buoni e cattivi, abbiamo geni e idioti, abbiamo stelle e fango, quindi casa è ovunque, è sulla nave pianeta terra, al punto che posso visualizzare un modo che può portarci più velocemente dal fango alle stelle.

Se dovessi spiegare a qualcuno in un bar, quello che sto facendo, è effettivamente lavorare per gli emarginati, dando potere a coloro che hanno meno opportunità, portando il potere ai margini, attraverso la tecnologia, rendendo il mondo un posto migliore attraverso la tecnologia, più equo attraverso la tecnologia, questa è la mia missione.

Probabilmente ti offriranno da bere.

Dicono che i rumeni, io sono rumena, dicono che i rumeni sono nati poeti, quindi è così che mi sento, sono nata poeta, scrivevo poesie da quando ho iniziato a scrivere. In Romania, in TV avevamo Carl Sagan, il suo show “Cosmos”, e allo stesso tempo avevamo Star Trek, quindi potete vedere che sì, sono un fan di Star Trek, qui avete l’impresa nel mio vestito, ho la galassia, è quello che sento, è quello che sono. Guardare il mondo in un modo diverso, attraverso ciò che l’universo di Star Trek mi ha portato. In un certo senso, forse perché ero nato lì, non lo sapevo, ero un bambino, mi sentivo come un alieno nel mondo reale, e mi sentivo molto più a casa nell’universo di Star Trek. Quindi il mio cuore è con la scienza, con l’universo.

Mi identifico molto con quelle persone, del mondo in via di sviluppo, perché sono stato uno di loro, e ho conosciuto il loro potenziale, e dico che è molto più grande, molto più energia. Quando ho lasciato la Romania era come una molla, tanta energia pronta ad essere rilasciata. E quando trova un’opportunità immediatamente, prima di tutto, la vedranno e la coglieranno. Molte persone nel mondo sviluppato non si preoccupano nemmeno di vedere le opportunità. Mi sono reso conto che nel mondo in via di sviluppo, le persone sono così abituate ad essere creative, perché devono fare tutto con niente. E nel mondo sviluppato, non fanno niente con tutto, troppe volte.

Quando si arriva al cuore della questione, ci si rende conto che la matematica è in realtà un linguaggio. E proprio come si diventa creativi con le parole, scrivendo una poesia. La matematica è un bellissimo linguaggio che ci permette di incapsulare i misteri dell’universo e di spiegarli. La creatività in natura è ovunque, la maggior parte dei matematici lo ha osservato. Per esempio, Joseph Fourier, lo citerò, perché lo spiega così bene: “Non c’è linguaggio più universale, più semplice, più libero da errori e oscurità, più prezioso per esprimere le relazioni invariabili di tutte le cose naturali, che la matematica. Interpreta tutti i fenomeni attraverso lo stesso linguaggio, come per attestare l’unità e la semplicità del piano dell’universo, e per rendere ancora più evidente l’ordine immutabile che presiede a tutte le cause naturali”. La matematica è questo, è questo momento Eureka, perché senti che riveli una verità dell’universo, è una sensazione che penso sia più esaltante di quando leggi una bella poesia, anche se hanno molto in comune. Quindi, se si impegna davvero tutta la propria creatività, si può scoprire la bellezza della matematica.

Noi siamo il risultato dell’auto-organizzazione, la materia, la cellula, si trovano l’un l’altra e si mettono al posto giusto, questo è ciò che l’evoluzione ha creato. Così nel mio lavoro prendo questo tipo di modelli. Sto creando sistemi auto-organizzati. Per creare strutture e vediamo come possiamo applicarle alle strutture sociali. Non è possibile utilizzare un approccio lineare, è necessario che le comunità si auto-organizzino intorno ai propri problemi, per trovare soluzioni locali. Il mio lavoro si chiama “Applicazione dell’ingegneria auto-organizzante”, ma in senso più ampio, si tratta di strutture informative adattive. Perché coordiniamo le persone e quelle comunità attraverso strutture di informazione, che ora ce ne sono molte in blockchain, attraverso incentivi che fanno fare alle persone la cosa giusta, al momento giusto, nel posto giusto.

Nei primi giorni di Bitcoin, si trattava chiaramente di aprire il mondo a un nuovo modo di fare le cose. La prima cosa è stata la disintermediazione dei poteri centralizzati, dando potere all’individuo, così ora posso avere il pieno controllo del mio denaro, almeno è qualcosa di cui posso avere il pieno controllo. Ma potrebbe essere di più, così potrei avere il pieno controllo della mia identità, come possiamo fare e gestire questa transizione dall’identità appartenente al governo, insieme alle nostre vite, ecc, all’identità appartenente a me, e così via? All’identità che mi appartiene, e poi cosa succederà, ci sarà il caos o possiamo auto-organizzarci per trovare modi per rendere questa transizione liscia ma anche, è possibile organizzare la società quando le persone hanno il pieno controllo della loro identità, io credo in questo, penso che sia il futuro. Tutto dipende da come regoliamo gli incentivi, e questo è ciò su cui stiamo lavorando qui a Cardano.

Il problema è che non abbiamo una società nel mondo che sia strutturata dal merito e dagli incentivi fatti per i contributi, nelle meritocrazie, e l’impiego di queste meritocrazie può risolvere il problema. Stiamo lavorando per trovare il modo giusto per governare queste comunità, queste comunità auto-organizzate. Possiamo uscire dai sistemi disfunzionali che ci tengono come ingranaggi, in vite infelici, dove non possiamo realizzarci. Sì, possiamo uscire e avere la nostra identità sovrana, e creare un mondo migliore, e una società migliore, attraverso questa tecnologia, perché ora esistiamo, abbiamo le nostre identità. E abbiamo i nostri soldi, per noi stessi che possiamo usare, e metterli insieme in progetti che aiutano noi e non quelli in alto. Penso che sia questo che mi spinge, che ho visto che spinge Charles, e questa comunità di fan, di cui penso di essere il più grande fan, della visione e del lavoro di Charles.

Con blockchain ora è possibile raggiungere gli individui, avendo identità sovrane, ecc, e metterli insieme. Puoi effettivamente risolvere problemi molto difficili se hai un collettivo che lo sta perseguendo, ed è il collettivo giusto, possiamo risolvere un problema malvagio molto rapidamente. Un wicked problem è un problema in cui si possono vedere i sintomi, ma non si può indicare la causa, perché le cause sono dinamiche, interdipendenti e poco chiare. Stavo lavorando con il dipartimento della difesa sui problemi malvagi, perché questo termine veniva dalla lotta contro il terrorismo, dove i terroristi sono reti, che sono decentralizzate e si auto-organizzano rapidamente. Parlando dalla mia esperienza, quando il dipartimento della difesa è una struttura molto rigida da cima a fondo, che in realtà non può avere l’agilità di risposta con questi attacchi asimmetrici, come li chiamiamo noi. Quando si ha un crollo, si verifica un vuoto di potere. In questo caso, sono molto estremi, quindi possiamo arrivare all’anarchia totale, possiamo arrivare all’effetto Grande Fratello, al dominio dall’alto, alle dittature. Come possiamo trovare quel mezzo, per offrire alla società qualcosa di meglio di prima? Se guardate i modelli con cui funziona l’universo, dal sistema solare all’atomo, avete tutte queste strutture auto-replicanti. L’atomo con i suoi elettroni intorno al nucleo è come il sistema solare con i pianeti intorno al sole. Quindi ci sono tutti questi modelli frattali, auto-replicanti a molti livelli. Questo tipo di struttura si chiama olarchia, e queste olarchie sono in grado di combinare sia strutture dal basso verso l’alto che dall’alto verso il basso delle cose, così come le società, è così che ci auto-organizziamo. Questo è ciò su cui stiamo lavorando ora a Cardano.

Amo molto i miei studenti, apprezzo il loro talento e il loro potenziale. Vedo in loro un potenziale che a volte non vedono in se stessi. In realtà ho fatto da mentore a Garret Camp prima che fondasse Uber, era un mio studente a Calgary. L’ho preso sotto la mia ala, posso metterla così, ho avuto la sua tesi. Da allora mi è stato molto caro perché è estremamente talentuoso. E questo è qualcosa che accade molto spesso nel nostro sistema educativo. I ragazzi di talento, sapete, vengono innalzati, e questo non è buono per il progresso del nostro mondo, non è buono per la meritocrazia. Quindi era estremamente talentuoso e ha sviluppato la sua tesi un sistema chiamato “In Order”, era un sistema di ricerca, attraverso l’auto-organizzazione, esattamente il mio lavoro sui sistemi informativi emergenti nel laboratorio di Calgary. Quindi è stato anche un pioniere delle applicazioni e dei sistemi di informazione auto-organizzati. Quindi il fatto è che è stato acquistato da Google, si sono imbattuti in questo. Poi si è trasferito in California, ha incontrato Travis, hanno co-fondato Uber, ora Garrett ha comprato la casa più costosa di Hollywood, quindi chi potrebbe sapere chi era quando era a Calgary?

Beh, se si tratta di un consiglio, se devo sceglierne uno, è quello di racchiuderlo in questa frase “il vero trucco della vita non è vivere nel sapere, ma vivere nel mistero di ciò che è possibile”. Questo è l’unico modo per creare un mondo migliore, questo è l’unico modo per andare avanti. Cominciate a mettervi nei panni dell’altro, in che modo quello che sto facendo, diciamo che sono una startup, ha un impatto sugli altri? E se non ha un impatto immediato, come lo avrà tra 10 anni? Guardate Facebook, Dupont, i disastri che hanno creato senza saperlo, pensando solo di aiutare. Quindi iniziate con la fine in mente il più possibile, costruite quel futuro emergente, nel miglior modo possibile per l’altro. Credo che si chiami empatia, più o meno è così.

La filosofia viene da due parole, philos e sophia, philos significa amore e sophia significa saggezza. Quindi è l’amore per la saggezza, questo viene dal greco. Tale filosofia penso sia la più importante di tutte, perché ci aiuta a guardare il mondo in un modo, sai, veniamo dalla tradizione dei motori, quindi c’è ancora molta saggezza su questo pianeta che abbiamo dimenticato. Come conquistatori non abbiamo fatto un buon lavoro perché ora siamo vicini all’estinzione. Quindi dobbiamo tornare a quel motore di saggezza. La filosofia, questa saggezza dell’amore, penso che dovrebbe essere un fondamento di dove veniamo, nella nostra scienza, nel nostro lavoro, in tutto ciò che facciamo. Questo è infatti ciò che cerco, che l’essere umano conosca. Possiamo impiegare tutta la tecnologia che vogliamo, ma se non capiamo le cose fondamentali, come il perché siamo qui, non faremo la cosa giusta.

Non abbiamo ereditato la nostra terra dai nostri antenati, l’abbiamo presa in prestito dai nostri figli. Allora cambiamo tutto, cambiamo il modo di guardare il mondo. Se guardiamo la terra come un’astronave, che ci sta portando, allora immediatamente, sono sicuro, tutto quello che faremo sarà con questa angolazione di impatto sociale, quindi è tutto su dove veniamo. Allora cosa stai facendo per avere un impatto positivo sul mondo? Se guardo al 2025, anche prima e dopo, è per vedere Cardano come una forza per il bene sociale, per l’impatto sociale. Come si dice “blockchain e tecnologia per l’impatto sociale”. La domanda è quale futuro volete creare, qual è un futuro possibile, e questo è il motivo per cui sono qui, questo è davvero ciò che promuovo, quei progetti, che stanno migliorando la società e il nostro mondo. Vedo Cardano essere quel motore per il mondo, ha tutti gli ingredienti, dalla grande scienza alle grandi comunità entusiaste, alle grandi menti e, naturalmente, alla tecnologia incredibile.