🇮🇹 Intervista - Cardano SPO #101: Reet Good [REETG]

Interviste scritte con gli Stake Pool Operator (SPO) della blockchain Cardano.
:gb: Link all’intervista in lingua inglese sul mio Medium

Il Cardano SPO di questa settimana è uno stake pool gestito da Sean proveniente dal West Yorkshire, in Inghilterra, che gestisce un’azienda di sviluppo di siti web e intende dedicare il suo tempo allo sviluppo di Cardano: Reet Good [REETG].

Il precedente ospite era uno stake pool gestito da Vivid, che lavora per il progetto NFT Danketsu e sta aiutando con vari compiti, tra cui lo stake pool.

Questa iniziativa è un punto di riferimento per tutto ciò che riguarda Cardano e ogni settimana o due inviteremo uno Stake Pool Operator (SPO) a rispondere ad alcune domande e a darci un aggiornamento direttamente dall’interno della Cardano community.

Ciao Sean, sono lieto di averti qui. Raccontaci qualcosa di te, dove risiedi e qual è il tuo background?

Grazie per questa opportunità!

Dunque, vivo nel West Yorkshire, in Inghilterra.

Leeds è a due passi da me ed è una città fantastica, con ogni cosa che si possa desiderare. Non lontano c’è anche lo splendido Yorkshire Dales, la campagna è meravigliosa e mi piace regolarmente andare in macchina e godermi una lunga escursione. Amo così tanto la zona che ogni mese dono il 10% del compenso fisso del mio stake pool a un’associazione di beneficenza che si occupa della conservazione dell’area.

Per quanto mi riguarda, negli ultimi 10 anni ho continuato a far crescere la mia azienda di sviluppo di siti web. Questo è ancora il mio lavoro principale, ma con la crescita di REETG vorrei iniziare a dedicare il mio tempo allo sviluppo di Cardano in misura sempre maggiore. Prima di fondare la mia azienda, ho ricoperto diverse altre posizioni legate all’IT, come quella di manager di rete per un’amministrazione locale e di tecnico dell’assistenza IT per una grande e rinomata azienda nel suo call center nel Regno Unito.

Sono una persona a cui piace molto darsi da fare e vedere qualcosa crescere nel tempo, per questo ero entusiasta di creare un pool: è davvero gratificante vedere il proprio duro lavoro ripagato ed essere immortalato sulla catena.

Qual è il percorso che ti ha portato a Cardano e a diventare uno Stake Pool Operator (SPO)?

Come molte altre persone, credo che il mio viaggio sia iniziato con un’analisi di Bitcoin.

Tuttavia, sono arrivato con molto ritardo alla festa; avevo sentito parlare di Bitcoin ma l’avevo considerato soltanto una mania. Tutte le notizie che sentivo si concentravano solo su come veniva usato come pagamento per i ransomware o su siti come Silk Road, nessuna parlava della tecnologia che c’è dietro e del motivo per cui è stato creato.

Dopo un po’ mi sono reso conto che Bitcoin non stava andando da nessuna parte e ho iniziato a studiare come funzionava e cosa offriva, e mi sono sentito stupido a non aver approfondito la questione prima. Da lì ho iniziato a fare ricerche su altre monete e blockchain.

È stato mio fratello a parlarmi per la prima volta di Cardano, circa 3 anni fa. Dopo aver esaminato la tecnologia, ho capito che si trattava di qualcosa di speciale. L’approccio peer reviewed mi piaceva molto, anche se non capisco molte cose di scienza! Così, ho convertito tutte le “sh*tcoin” che avevo (abbiamo iniziato tutti così, lol) in ADA.

Col tempo ho deciso che gestire uno stake pool era qualcosa che volevo fare. Avevo le competenze tecniche e la voglia di farlo e così ho fatto il grande passo. Questo è ciò che mi piace davvero di Cardano: quasi tutti possono creare un pool e contribuire alla sicurezza e alla crescita della rete, non c’è un’alta barriera all’ingresso. Certo, ottenere delegazione può essere difficile, ma questo è un altro discorso.

REETG funziona da poco più di un anno e, sebbene possa essere piuttosto stressante, sono molto contento di aver avviato il pool e di poter contribuire a quella che credo sarà la blockchain più importante del futuro.

La governance sta arrivando su Cardano, come testimonia il recente sondaggio di SPO (SPO Poll). Quali sono le tue riflessioni in merito? Quali sono i vantaggi del voto su blockchain?

È stato sicuramente interessante guardare e partecipare!

Essendo il primo sondaggio di questo tipo, c’è molto da considerare e da approfondire.

In primo luogo, vorrei dire che il modo in cui il sondaggio è stato organizzato e il funzionamento del voto è stato semplice, anche in questa prima forma. In futuro ci saranno applicazioni e altre cose che renderanno il tutto ancora più semplice e questo è fondamentale per far sì che le persone votino e si impegnino nelle domande poste.

La domanda relativa al parametro minPoolFee e K ha sollevato molte discussioni sugli MPO (Multi Pool Operator) e sull’etica della gestione di più pool.

È corretto per alcuni gestire più pool? Rientra nella premessa della decentralizzazione? Alle persone interessa se qualcuno gestisce più pool? Esiste una discussione più ampia che non posso affrontare in questa sede, ma se state leggendo questo articolo, vi prego di fare staking con un singolo operatore di pool, se non lo state già facendo.

Credo che i vantaggi del voto su blockchain siano chiari. Votazioni trasparenti, verificate e accessibili a tutti. Gli strumenti realizzati per analizzare i risultati di questo primo sondaggio hanno dimostrato che funziona e senza dubbio verranno apportati miglioramenti nel tempo. Gli usi di questo tipo di votazione sono infiniti, speriamo solo che venga adottato anche al di fuori della crypto community. La fiducia in un sistema di voto è fondamentale, e ci sono persone là fuori che hanno davvero bisogno di far sentire la propria voce: il voto su blockchain può risolvere questo problema.

Per i meno esperti di tecnologia, cosa significa essere uno stake pool bare-metal? E cosa prevede una giornata tipo nella vita di un SPO?

Come hai accennato, REETG è un pool bare metal, il che significa che REETG funziona su un proprio hardware fisico che non viene condiviso con nessun altro. Questo è il modo più sicuro di gestire un pool.

Detto questo, il produttore di blocchi è supportato da due relay cloud che vengono eseguiti tramite Amazon Web Services. Ho deciso di utilizzare i relay nel cloud semplicemente per la facilità di configurare relay in diverse località geografiche, il che aiuta a velocizzare i tempi di propagazione dei blocchi per la rete.

Il produttore di blocchi ha anche backup giornalieri nel cloud, quindi se dovesse accadere qualcosa al nostro hardware, potremmo impostare rapidamente una nuova macchina con i file e la configurazione necessari, assicurando tempi di inattività minimi.

Entrambi i relay e il block producer sono monitorati 24 ore su 24, 7 giorni su 7, e posso facilmente controllarne lo stato tramite un link web, anche quando sono fuori casa. In caso di problemi, mi vengono inviati avvisi automatici tramite Telegram e Discord, in modo da poterli risolvere rapidamente.

Oltre al monitoraggio dell’hardware e del software, ci sono altri compiti coinvolti nella gestione del pool, come l’aggiornamento del software di sistema, l’aggiornamento del software del nodo Cardano qualora necessario e la rotazione delle chiavi KES del pool. Le chiavi KES scadono dopo 90 giorni e se ciò accade il pool non può più produrre blocchi, quindi è importante non dimenticarsene!

Oltre all’effettivo monitoraggio del pool, il resto della mia giornata si divide tra il mio altro lavoro e il coinvolgimento nella Cardano community. La parte più difficile della gestione di un pool, che raramente viene menzionata, è la lotta per attirare i deleganti.

La delegazione è ovviamente importante per un pool, quindi passo la maggior parte del mio tempo a fare pubblicità al pool e a impegnarmi online per cercare di farmi notare :upside_down_face:.

A proposito di delegazione, un saluto ai miei deleganti REETG! Siete fantastici!

Ottimo. Grazie per il tuo tempo. Dove è possibile mettersi in contatto?

È stato un piacere, grazie per avermi dato questa opportunità.

Le persone possono contattarmi nei seguenti modi:

Twitter — @ReetGoodCardano

Discord — Reet Good Cardano

Telegram — Link nel post appuntato su Discord

Abbiamo anche un sito web. Questo cambierà presto in un nuovo sito web che è attivo ma in costruzione.

Vorrei anche cogliere l’occasione per promuovere uno strumento su cui ho lavorato per aiutare i deleganti a trovare gli stake pool operator singoli, l’indirizzo è qui.

Attualmente è in fase di sviluppo attivo e sarei lieto di ricevere qualsiasi feedback!

Grazie ancora :slight_smile:

Disclaimer: Le opinioni e i punti di vista degli SPO sono propri e non riflettono necessariamente quelli della Cardano Foundation o IOG.