🇮🇹 "Pensieri Liberi | CH 10 Ago 2022"

:it: Trascrizione in italiano di “Free Thought”

Pubblicato sul canale Youtube di Charles Hoskinson il 10 agosto 2022.

Traduzione italiana a cura di Lordwotton di RIOT Stake Pools. Se apprezzi queste traduzioni, per favore valuta di supportare il mio lavoro delegando i tuoi ada a RIOT :pray: entra nel nostro gruppo Telegram


Qui è Charles Hoskinson, in diretta dal caldo e soleggiato Colorado, sempre caldo, sempre soleggiato, a volte Colorado. Oggi è il 10 agosto 2022, stavo per lasciare l’ufficio, ma ho deciso di fare un video sul mio precedente video, Bob Ross Jersey, parlando del mio punto di vista sul recente raid che si è verificato. Naturalmente, come ci si può aspettare, è una cosa tremendamente polarizzante. Quindi, ad esempio, permettetemi di condividere la mia schermata velocemente, tu tu tu, condividi la schermata, uaa, giusto. Si veda qui, ad esempio, da Froggy Walnauts: "Non è divertente ricevere le critiche dei miei fedeli clienti di Ada, che si lamentano di Charles che inveisce contro Trump. Il nostro paese è letteralmente sull’orlo della guerra civile e Charles non fa altro che alimentarla, la Input Output Hong Kong pensa davvero che questo tipo di politiche siano positive per Cardano? Non voglio esagerare, potrei passare due ore a leggere tutto quello che è stato detto. E, come previsto, mostra le conseguenze della propaganda e la posizione delle persone.

Si gioca una partita, da molto tempo, ed è un gioco molto efficace. Separare le persone in due squadre a cui viene insegnato a odiarsi a vicenda. Al punto che le persone non sono in grado di pensare agli scenari caso per caso, senza tornare a ciò che la squadra rossa o arancione si sta dicendo. Ed è sorprendente che questo tipo di pensiero si sia diffuso nello spazio delle criptovalute. Ad esempio, Bitcoin. La prossima settimana andrò al Crypto e al Crypto, con il nostro scienziato capo e altre persone, presenteremo un nuovo documento fenomenale chiamato Ofelimos. Si tratta fondamentalmente di un utile documento di prova. Quando sono entrato nel mondo delle criptovalute ci è stato detto che la proof of work non può mai essere utile, non è questo il punto, non si fa in questo modo. Perché il primo pensiero che ho avuto quando ho letto della prova di lavoro e dei Bitcoin è stato “Beh, non ha senso trovare un modo in cui i puzzle siano utili a qualcosa?”. In pratica non stiamo solo sprecando elettricità, ma stiamo creando un mercato per l’informatica decentralizzata. La saggezza convenzionale nel team arancione e nello spazio Bitcoin era “questo è impossibile”. Abbiamo quindi scritto un documento che è stato accettato alla Crypto, la più prestigiosa conferenza di crittografia del mondo. In realtà è a Santa Barbara, qui, quindi se vi capita di essere all’Università della California, Santa Barbara, presenteremo, ecco il documento stesso, Ofelimos, ottimizzazione combinatoria attraverso la prova di lavoro utile, un protocollo blockchain dimostrabilmente sicuro.

Abbiamo scritto questo, è stato un documento molto difficile da pensare, da concepire, da scrivere, utilizza molte cose, vi consiglio vivamente di guardarlo. La squadra arancione rappresenta le stesse cose che vediamo nella squadra rossa e nella squadra blu. È che la gente ha ricevuto la propaganda, è stata indottrinata. Quando si cerca di introdurre nuove idee nelle loro teste, finisce che non si adattano. La prova di lavoro funziona solo in un modo, ogni altro modo è sbagliato. Ecco un nuovo documento che potrebbe rendere il Bitcoin infinitamente più prezioso e utile e contribuire ad alleviare i problemi di consumo energetico. Non si adatta alla testa, non fa parte della dottrina, quindi non possiamo parlarne, è una truffa, anche se è un documento accademico presentato a un’importante conferenza, è un lavoro fenomenale, non si adatta. Quindi, se si guarda ai politici di oggi, è una copia carbone di questo, lo vediamo certamente accadere nei prodotti di consumo, nelle relazioni commerciali, ecc. Il mio video era sfaccettato, perché parlavo di un insieme di cose. In primo luogo, è una cosa molto pericolosa quando il regime di un attuale capo di Stato decide di avviare un processo per cercare di mettere in prigione il precedente capo di Stato, che è un partito politico opposto. Perché il problema è che, a prescindere dall’esistenza o meno di basi legittime, tra alcune fazioni della popolazione si diffonderà la percezione che si tratti di una caccia alle streghe politica. E se quella parte politica torna al potere, userà il suo potere per annullare la vostra ricerca e il risultato finale. Quindi si spenderà molto tempo, drammi, sforzi e denaro per condannare, arrestare e mettere in prigione qualcuno che alla fine verrà rilasciato prima della scadenza del termine. Allora avete sminuito, danneggiato e politicizzato quelle che dovrebbero essere istituzioni neutrali. Pertanto, dovreste farlo in circostanze estremamente specifiche, che sono irreprensibili. Ad esempio, se il politico spara a qualcuno in faccia, in diretta televisiva, o se viene coinvolto in una cospirazione criminale, cercando di scatenare una guerra o altro. Forse la condotta di Trump è così profondamente grave che ora abbiamo oltrepassato il rubicone, ma allora, se questo è il caso, c’è da chiedersi perché non c’è alcun consenso da parte della leadership del partito in cui si trova, quando hanno un grande incentivo a sbarazzarsi di lui? Se non altro per spianare la strada al candidato del 2024.

Questa è una sfumatura della conversazione, un’altra sfumatura della conversazione è “perché dovremmo dotare un individuo di così tanto potere da non poter più essere un privato cittadino quando lascia il suo incarico”? Questa è la realtà della presidenza. L’oscura verità della presidenza è che il presidente degli Stati Uniti fa cose illegali, ogni giorno, come risultato della sua carica. Sospendono l’habeas corpus, assassinano persone, autorizzano operazioni di tortura clandestina non autorizzate dal Congresso, negoziano accordi che potenzialmente non hanno il diritto di fare. Ogni presidente dell’era moderna, negli Stati Uniti, non ha l’autorità costituzionale esplicita per fare molte delle cose che fa e che noi, come cittadini americani, ci aspettiamo che faccia per, tra virgolette, una buona leadership.

E abbiamo concordato che quando il Presidente lascerà il suo incarico, non indagheremo su questa condotta. Ora, che lo siamo, a causa di questa particolare circostanza. Ogni futuro presidente, se lo vorrà, potrà rivolgersi al Dipartimento di Giustizia, all’FBI e ad altri organismi, che di fatto controllano queste organizzazioni, non sono tecnicamente neutrali, per riesumare la condotta di quel periodo e arrestare il suo predecessore, se lo vorrà.

Questa è un’opzione, è il precedente e la tradizione che protegge il predecessore, non una forma di mantello di immunità che ti viene dato, come un ufficiale di polizia, con la sua immunità. Quindi bisogna capire le conseguenze di tutte queste cose, la domanda che pongo, che è la componente del libero pensiero, è “perché abbiamo un sistema di governo che accentra così tanto potere in un solo individuo”, che deve fare questo tipo di cose, senza sorveglianza, controlli ed equilibri, ci affidiamo ai precedenti e alla fede nelle istituzioni per superare tutto questo. È una domanda molto semplice, e non è forse vero che un sistema di governance decentralizzato sarebbe intrinsecamente superiore a questo? Pensate per un attimo a ciò che state pensando. E se la presidenza fosse un comitato di sette persone, invece di un solo individuo, come percepireste quell’istituzione, come apparirebbero le vostre critiche a quell’istituzione, cosa cambierebbe materialmente, odiate Trump, e se fosse uno dei sette in quell’istituzione, ora l’intera istituzione è sbagliata e corrotta, il fatto che non vi piaccia uno dei membri del consiglio di amministrazione è un’invalidazione dell’intero consiglio, e se ci fossero controlli ed equilibri, ora nessuna persona ha l’autorità unilaterale di annullare l’intero sistema. Improvvisamente si passa dalla centralizzazione alla federazione. Il senso del dialogo nel video era di dire che dobbiamo fare un passo indietro, avere una vera conversazione su come ricostruire la governance in generale, in modo da non avere più questi problemi. Perché la gente ha ricevuto così tanta propaganda, nella squadra rossa, nella squadra arancione o nella squadra blu. Non sono in grado di capire queste sfumature, dicono “oh, queste sono chiacchiere anti-Trump”. Ho tutte le ragioni per non amare Joe Biden e Donald Trump. Entrambi sono artefatti di un’epoca dell’America che non rispetto e non mi piace. Entrambi provengono da risvegli diversi della vita e in entrambi i casi sono latenti, con prove di profonda corruzione e cattiva condotta. Questo è fuori discussione e se non ci credete, avete ricevuto troppa propaganda. Questo non ha nulla a che fare con il fatto che un particolare ambiente sia difettoso con qualcuno, o non difettoso con qualcun altro. C’è una realtà e una verità oggettiva nel fatto che queste non sono persone oneste e gentili. Il problema della presidenza è che diventando presidente negli Stati Uniti non si ottengono punti per essere una persona onesta e gentile. Si guadagna punti per essere un ciarlatano, una persona imperfetta, è questo che si deve fare per arrivare ai livelli più alti, si è falsi come persone. Questo è ciò che abbiamo creato con questo particolare sistema, è teatro, non è leadership. Non andiamo in giro per una base di merito cercando di trovare la persona più qualificata, incoraggiandola a dirigere, invitandola a dirigere. Creiamo un circo che abbaia, invitiamo le persone a recitare un ruolo, a fingere di avere un carattere, e discutiamo come società su chi sia il più bello, chi sia il più bravo davanti alla telecamera, chi parli con più eleganza? Senza pensare realmente alle loro conoscenze e qualifiche, per fare questo tipo di cose. Molti guardano a Trump come a un eroe che ha cercato di superare lo Stato profondo, e lo Stato profondo ha certamente cercato di sbarazzarsi di lui, come un’infezione, una scheggia, e il sistema immunitario si è formato intorno a lui. Ma solo perché qualcuno combatte un nemico che tutti riconosciamo essere un problema, non significa necessariamente che quella persona abbia una filosofia dall’altra parte. E se si sostiene che ce n’è uno, allora bisogna porsi una semplice domanda: che cos’è, che cos’è, che cos’è la filosofia? Io ne ho una, parlo di decentramento, di responsabilità inclusiva, di trasparenza, non mi interessa la filosofia della squadra arancione, blu, rossa o di qualsiasi altra fonte. Mi sono seduto a lungo, ho letto molti libri, ho parlato con molte persone e sono arrivato a qualcosa che mi sembrava giusto. Ho la sensazione che siamo tutti uguali. E quindi devo costruire sistemi che lo impongano, perché gli esseri umani non sono bravi a farlo. Ho la sensazione che le persone mentano e che non siano perfette ogni giorno. Quindi cerchiamo di costruire sistemi che rendano le persone responsabili. Anche se è scomodo per loro, perché costruisce una società migliore e più forte. Ho la sensazione che forse si dovrebbe essere in grado di verificare le affermazioni che le persone fanno, che tu sia un medico o meno, che il tuo voto sia stato contato o meno. Ritengo che l’equilibrio dei poteri, i controlli e gli equilibri, l’enfasi sul decentramento siano importanti, e ciò si riflette nei prodotti che lo IOG ha contribuito a costruire nel corso della mia carriera. Potreste non essere d’accordo con questa filosofia, potreste pensare che alcune parti siano valide e altre non valide, è una vostra prerogativa. Avete il diritto, in quanto persone libere di pensare, di farlo.

Se guardiamo a persone come Biden e Trump, non hanno una filosofia politica, sono opportunisti di natura diversa, ma della stessa pasta. Sono stati da ogni parte di ogni questione per tutta la loro vita. Si possono esaminare le interviste, le frasi, le azioni, le donazioni, il comportamento, se si vuole davvero investire il tempo, ma non lo si fa, perché è troppo costoso da fare. Questo è l’altro lato della democrazia che la gente sembra non capire: l’ignoranza razionale è il modo in cui si viene controllati. Si può avere un potere di voto, una voce, ma per usarlo correttamente bisogna essere informati. Ma non vi vengono dati incentivi per essere informati, perché non importa quanto siate informati, la vostra voce, il vostro voto, conta esattamente come quello della persona meno informata del Paese. Quindi, se si fa una ricerca, si guarda al background delle persone, al loro carattere, alla loro filosofia politica, e ci si chiede, se si fosse in quella posizione, quale sarebbe la propria filosofia, quale sarebbe la propria politica sanitaria, quale sarebbe la propria politica educativa, si leggono centinaia di libri, ci si istruisce, si passa il tempo a guardare gli altri Stati nazionali e a dire chi sta facendo bene, quale è il migliore al mondo? Tutti questi investimenti ottengono lo stesso risultato che si otterrebbe se si prendesse la decisione in base a un tweet, a qualcosa che si è sentito alla CNN, o al fatto che si pensa che una persona suoni meglio di un’altra, o che una persona sia la migliore con cui bere una birra. Ed è così che si viene controllati. Dividete le persone, le fate reagire in modo irrazionale e le fate odiare. E dico a tutti che c’è un test molto semplice per sapere se siete stati vittime della propaganda o se state contemplando una filosofia, eccolo, fatelo voi stessi, anche in questo video, se avete una reazione negativa, immediata, viscerale a qualcosa che avete sentito o visto, o a una persona che avete incontrato, e vi opponete a quella persona, volete bruciarla. Ma paradossalmente, se ci pensi bene, non sai molto di quell’idea, di quella persona o di qualsiasi altra cosa, sei stato vittima della propaganda, è così semplice.

Bisogna essere davvero intellettualmente onesti, la maggior parte degli esseri umani non può esserlo, abbiamo fallacie cognitive, pregiudizi, abbiamo cose che, se si studia la scienza cognitiva neurale, si pensa alla psicologia di queste cose, che vengono manipolate di continuo. Ingegneria della dopamina, design dell’interfaccia, per indurvi a scansionare un po’ di più, per farvi cliccare sul video successivo, per farvi andare avanti. Ci sono cose come le trappole dell’attenzione, i videogiochi, la gaimification, tutte queste cose che manipolano il modo in cui funziona il cervello, per farvi consumare eccessivamente, per farvi pensare in un modo particolare, il marketing è effettivamente così, vi fa credere di volere qualcosa che ieri non sapevate nemmeno che esistesse, tanto da farvi pensare che la vostra vita sia incompleta senza di essa. Quelle stesse tecniche possono essere riutilizzate per la propaganda, e una volta che si soccombe ad essa, si diventa schiavi di un’ideologia che di fatto non fa nulla per noi.

I prossimi anni, nella storia americana e globale, saranno gli anni più trasformativi che abbiamo mai visto. Questi sono gli anni in cui entreranno in funzione le interfacce cervello-computer, la nanotecnologia, l’ingegneria genetica, fino alla progettazione di organismi e bambini. Questi sono gli anni in cui sarà molto comune per le persone essere aumentate ciberneticamente, questi sono gli anni in cui l’intelligenza artificiale diventerà indistinguibile dagli esseri umani, e alla fine ci supererà. Questi sono gli anni in cui esisteranno nuovi modelli di calcolo che accelereranno rapidamente e radicalmente la ricerca, in particolare il calcolo quantistico e i suoi derivati. Questi sono gli anni in cui l’umanità probabilmente diventerà una specie multiplanetaria e inizierà a fare cose su Marte, e la tecnologia spaziale crescerà in modo esponenziale. Questi sono gli anni in cui entreranno in funzione nuovi sistemi d’arma che non abbiamo mai visto prima, come il bombardamento inerziale orbitale, guardate “Rods from God”, e migliaia di altre cose che sono dirette ricadute di tutte queste nuove tecnologie che stiamo inventando, compresa la guerra autonoma e automatizzata, che è orribile. Questi sono gli anni in cui il guadagno di funzionalità progredirà, grazie a tutte queste tecnologie, e si potrebbe assistere a cose come la rabbia da aerosol, a tutti i tipi di nuove malattie in arrivo. I prossimi 20 anni sono una certezza. La tecnologia si sta espandendo in modo esponenziale, quindi bisogna guardarsi allo specchio e chiedersi se la saggezza sta crescendo allo stesso ritmo: no, il divario di saggezza sta crescendo, crescendo, crescendo, crescendo e crescendo. Come dovremmo usare queste cose in modo responsabile, in modo che sia meglio per tutti, non ci stiamo ponendo queste domande. Invece, ideologicamente ci mettiamo in contenitori, ci odiamo l’un l’altro, non collaboriamo tra di noi, e siamo portati a credere che i leader dei contenitori siano così belli e potenti, così capaci, che ci proteggeranno. Nel frattempo, quando si va in ufficio, ci si chiede “hanno davvero la profondità per comprendere la portata di ciò che abbiamo davanti, hanno davvero la capacità di capire che siamo passati da un secolo in cui avevamo una sola tecnologia esistenziale, le armi nucleari, a un secolo in cui probabilmente ne avremo altre cinque o dieci, oltre alle armi nucleari?”. Per due volte, pubblicamente, abbiamo sfiorato l’armageddon nucleare, una volta durante la crisi dei missili di Cuba e una volta negli anni '80, e in entrambi i casi è stata una singola persona a prendere la decisione di non spazzare via l’intera razza umana. In entrambi i casi, contro gli ordini e contro le istituzioni militari a cui appartenevano. Siamo stati così fortunati, come specie, nel XX secolo, così fortunati. E ora abbiamo altre dieci di queste cose, che si aggiungono alle altre. Stiamo flirtando con la guerra nucleare, nel 2022. E una singola persona, in Russia, prende questa decisione, che potenzialmente non ha alcun incentivo a non farlo correttamente, perché, perché probabilmente è vecchio e sta morendo di cancro, chi se ne frega, se lui è fuori perché non ce ne andiamo tutti, non lo sappiamo. È una possibilità reale, e ignorarla significa ignorare l’enorme saggezza che si aggiunge a questa tecnologia. E se abbiamo problemi con la tecnologia del XX secolo, pensate che i leader che abbiamo oggi ci daranno ciò di cui abbiamo bisogno per il XXI secolo?

Quindi come uscirne, attraverso il decentramento, il pensiero, il libero pensiero, il dialogo. Non è una coincidenza che certi movimenti, come il movimento Woke e altri, ci stiano privando della capacità di comunicare tra di noi. Non possiamo nemmeno più avere la libertà di parola, ora la libertà di parola è un peccato, a quanto pare, il rischio di offendere le persone sopprime il valore sociale del dialogo. Questo è un problema enorme, perché dobbiamo avere un dialogo per sopravvivere alle cose che come società stiamo costruendo oggi. Quindi pensateci, prendetevi un momento e comprendete davvero cosa sta accadendo, comprendete davvero che state vivendo la storia in questo momento, i libri di testo, i libri di storia saranno scritti su quest’epoca. E collettivamente decidiamo cosa diranno, dobbiamo decidere se diranno che questo è stato il momento in cui abbiamo fatto le cose in modo diverso e abbiamo cambiato il corso della storia. Come alla fondazione degli Stati Uniti d’America, lì il modo in cui le cose venivano fatte era con i re, e noi abbiamo deciso di fare le cose in modo molto diverso, abbiamo ricreato questa repubblica costituzionale, la prima del suo genere nell’era moderna. E ci ha dato oltre 200 anni di trasformazione del modo in cui l’ordine dovrebbe funzionare. E dobbiamo farlo di nuovo, dobbiamo abbracciare concetti di base che rallentino alcune cose, ne regolino altre e permettano alla saggezza di mettersi al passo con il progresso tecnologico. E dobbiamo impedire che piccoli gruppi di persone, o individui, o federazioni, abbiano così tanto potere da poter cancellare unilateralmente l’intera razza umana. Non è un’iperbole, è vero, è lì, ci sta guardando in faccia, e ogni futurista, ogni persona che studia queste cose ve lo dirà, lo capirà. L’intelligenza artificiale e il problema del controllo, tutti i libri scritti sui pericoli dell’acquisizione di funzioni, tutti i documenti sul problema della nanotecnologia, sono lì. E i dittatori stanno usando queste tecnologie per dominare e controllare il loro popolo su scale che non abbiamo mai visto, che alcuni avrebbero sognato. Per esempio, Xi e ciò che sta facendo con il credito sociale, il controllo end-to-end di tutto il popolo cinese, guardate la politica del covide zero e ciò che sta accadendo, quanto è stato brutale. È un’indicazione delle capacità di queste nuove tecnologie. E ancora, ciò che li limita, ciò che li controlla, e ciò che si fa quando si soccombe alla squadra rossa o blu, ci si concede un’ideologia e ci si concede di soccombere alla propaganda. Vi rifiutate di essere un autore di quel libro di storia che si sta scrivendo, e invece lo leggete. E non c’è garanzia di un buon finale, è così semplice. Ecco perché sono nello spazio delle criptovalute, ecco perché sono un imprenditore della blockchain, perché mi rifiuto di credere di non avere la possibilità di influenzare il risultato. Mi piace credere che, nel mio piccolo, con il vostro aiuto, possiamo fare qualcosa e porre fine a questa follia. Possiamo costruire sistemi di governance migliori, possiamo disintermediare le autorità centralizzate, gli intermediari del potere, e sostituirli con cose più reattive e raffinate. Possiamo richiamare l’attenzione sulla propaganda quando la vediamo nella nostra comunità, nei beni comuni globali. Possiamo sollevarci al di sopra delle maree, unirci, costruire qualcosa di nuovo, diverso, migliore, che ci permetta di avere finalmente qualcosa che apparentemente e incredibilmente scarseggia, la saggezza. È tutto ciò che chiedo, ed è per questo che faccio questi video: se mi chiedete di rimanere nella mia linea, siete voi il problema, e non capite il motivo per cui questa industria esiste, e perché vale ancora più di mille miliardi di dollari e perché dà così tanta speranza alle persone. Grazie per l’ascolto.