"Come scegliere una stake pool e delegare i propri Ada"

:it: Traduzione italiana di “Choosing a stake pool and delegating your Ada” scritto da Elliot Hill della Fondazione Cardano

Traduzione italiana a cura di Lordwotton di RIOT Stake Pools


Come scegliere una stake pool e delegare i propri Ada

Quando la delega e lo staking sono stati lanciati con la consegna di Shelley, abbiamo pubblicato un breve articolo “staking per principianti” per guidarvi attraverso il processo di delega dei vostri ada ad una stake pool. Ora, qualche epoca più tardi, le ricompense per lo stake vengono pagate, e dovreste avere un’idea decente della percentuale di ricompensa che state ricevendo dalla vostra pool scelta.

Tuttavia, la delega è un processo dinamico. Non c’è bisogno di delegare tutti i vostri ADA a una unica stake pool per sempre e non esplorare mai altre pool. Allo stesso tempo, se si desidera sperimentare l’assegnazione di pool, vi sono opportunità di delegare i propri ADA a più stake pools da diversi indirizzi del portafoglio Daedalus.

Qui, esploreremo alcuni dei concetti chiave della delega del vostro stake e scopriremo la relazione tra le tariffe delle pool, le ricompense e la saturazione delle pools. Discuteremo anche alcuni dei compromessi tra la delega a una o più pool contemporaneamente.

Qual è la differenza tra staking e delega?

Delegazione e staking sono due concetti distinti. Tutti i titolari di ada hanno il diritto di partecipare al consenso su Cardano gestendo i nodi in diretta e mettere in stake ada per sostenere la rete. Tuttavia, non tutti i titolari di ada hanno le competenze o il desiderio di partecipare attivamente al meccanismo di consenso.

Come regolare titolare di ada che non gestisce una stake pool, parteciperai alla delegazione dello stake. La delega è il processo di assegnazione di alcune o di tutte le tue partecipazioni di ada a una o più pool, che partecipano per tuo conto. Pertanto, non si tratta in realtà di “staking” nel vero senso della parola, ma piuttosto di delegare il vostro diritto di partecipazione.

Delegare il proprio stake paga ricompense in ada, ma non c’è una ricompensa fissa. Le ricompense vengono invece calcolate in base a diversi fattori, come l’importo dei gettoni ada delegati, i compensi della pool e i parametri della rete. Esploreremo questi concetti in dettaglio qui di seguito.

Elezioni degli slot leader

Per capire come scegliere una stake pool in base alle sue dimensioni o alla sua desiderabilità, dobbiamo prima esaminare come gli slot leader vengono scelti per convalidare i blocchi.

Come abbiamo scoperto nel blog tecnico della scorsa settimana, in un sistema proof-of-work (PoW) i minatori della blockchain usano il potere di hashing per convalidare i blocchi. Pertanto, maggiore è il potere di hashing di un minatore, maggiore è la probabilità che venga scelto per convalidare un nuovo blocco.

Nei sistemi PoS, e più specificamente Cardano, le elezioni degli slot leader funzionano più come una lotteria. Possiamo immaginare ogni gettone Ada come un ‘biglietto’, e chiunque partecipi allo staking può ‘vincere’ la possibilità di diventare slot leader e di ricevere i premi pagati in Ada.

Le pools che hanno una maggiore quantità di Ada delegati hanno una probabilità statisticamente più alta di essere eletti come slot leader e di produrre il blocco successivo, e quindi hanno una maggiore probabilità di raccogliere maggiori ricompense.

Naturalmente, questo si tradurrà di solito in premi più regolari per i delegati, e potenzialmente farà guadagnare a coloro che delegano la loro partecipazione a grandi pools più premi Ada. Tuttavia, in pratica non è così semplice: scopriamo il perché qui sotto.

Piccole pools contro grandi pools

Come abbiamo discusso in precedenza, le pools più grandi con più Ada delegati sono più propense a essere scelte per convalidare nuovi blocchi. Pertanto, se questo fosse l’unico fattore in gioco, ne conseguirebbe logicamente che le pools con più ada delegati pagheranno maggiori ricompense ai delegati per un’epoca.

Tuttavia, ci sono molti compromessi da fare durante tutto il processo di staking. Ogni stake pool determina le proprie commissioni, e può essere difficile scegliere tra una piccola pool che applica commissioni basse o una pool più grande che applica commissioni maggiori.

Le stake pools che diventano troppo grandi possono arrivare alla saturazione del pool, che è definita come il valore “K”, o parametro di saturazione. La saturazione del pool offre premi decrescenti ai delegati una volta che una pool ha una quantità di stake ada sufficientemente alta, evitando che un piccolo numero di pools eserciti un’influenza sproporzionata sul protocollo.

La saturazione è progettata per incoraggiare i delegati ad esplorare diverse stake pools piuttosto che scegliere semplicemente le pools più popolari. L’esplorazione di diverse pool non solo produrrà potenzialmente la massima ricompensa, ma aiuterà anche a mantenere la rete sufficientemente decentralizzata. Quindi, dovreste assicurarvi che la pool a cui state delegando non si stia avvicinando al punto di saturazione.

Altrettanto importanti sono i parametri della rete, come le commissioni di transazione per epoca, i costi di gestione giornaliera delle pool e la saturazione. Esploreremo questi concetti in modo più dettagliato qui di seguito.

Cos’è la desiderabilità del pool e come si misura?

Abbiamo esaminato la saturazione delle pool e i costi di gestione, ma c’è un’altra importante metrica da considerare: la desiderabilità delle pool. Poiché esiste un lungo elenco di pool disponibili, le stake pools sono classificati in base alla probabilità che producano più premi per gli utenti.

La desiderabilità è decisa da una combinazione di affidabilità, costi del pool, margine di profitto, saturazione e importo del pledge. Questi concetti possono essere descritti come segue:

  • Affidabilità - le stake pools devono mantenere un tempo di attività 24 ore su 24, 7 giorni su 7, per convalidare nuovi blocchi se vengono scelti come leader di slot. I pool con il maggiore uptime hanno la massima affidabilità.

  • Costi della pool - Naturalmente, anche se molto più bassi dei sistemi PoW, gli operatori hanno alcuni costi associati alla gestione di una pool. Questi costi sono dichiarati in Ada per ogni epoca.

  • Margine di profitto - Oltre ai costi delle pools, che coprono le uscite degli operatori e non rappresentano necessariamente un profitto, possono anche addebitare un margine di profitto - un margine di incentivo che gli operatori prendono per mantenere e gestire la stake pool.

  • Pledge - Il pledge rappresenta la quota di stake del gestore del pool. Anche se non esiste un pledge minimo, i pledge degli operatori delle pool più grandi si traducono in maggiori ricompense per ogni delegato in quel pool. Di conseguenza, si dovrebbe considerare l’importo del pledge quando si sceglie un pool.

Come possiamo vedere, i costi del pool, il pledge iniziale e i margini di profitto, che sono stabiliti interamente dagli operatori della stake pool, influenzano i premi della delega. Se una stake pool cambia le sue tariffe, queste entreranno in vigore nella prossima epoca, e sarete avvisati di questo cambiamento attraverso il vostro portafoglio.

Vale la pena di notare che, anche se gli operatori del pool fissano le tariffe del pool, non sono responsabili del pagamento dei premi di partecipazione. Al contrario, questo viene gestito automaticamente dal protocollo, per cui l’operatore del pool non può disturbare la distribuzione dei premi.

Come posso delegare a più pools?

Attualmente non è possibile delegare a più pool da un unico indirizzo del portafoglio. Tuttavia, è possibile suddividere il proprio patrimonio ada su più indirizzi e delegare separatamente a diverse pool.

Si può fare questo per confrontare le ricompense tra stake pools, o altruisticamente per promuovere una maggiore decentralizzazione all’interno della rete o per aiutare un piccolo pool a crescere.

Scegliere tatticamente una stake pool

Si spera che la scelta di un pool a cui delegare non sia solo un chiaro caso di selezione dei pool con il maggior numero di ada delegati, in quanto questi possono anche avere i costi di pool più elevati e le commissioni di margine di profitto più alte.

Invece, ci saranno sicuramente casi in cui la scelta di un pool con meno ada delegati, ma con commissioni più basse e un pledge maggiore è più redditizio o un pool con commissioni più basse che è stato sempre più desiderabile, e così via.

Si consiglia di confrontare i pool e i premi stimati dei pool utilizzando il calcolatore di staking di Cardano. Potete saperne di più sulla desiderabilità delle stake pools e su come sceglierne una in questo video completo.

Se vi state ancora chiedendo come potete delegare il vostro stake, leggete la nostra guida passo-passo, o seguite la semplice infografica qui sotto!

1 Like